Mobilità

Makoto Uchida, chi è il nuovo capo di Nissan (laureato in teologia)

di

Nissan

Tutte le sfide (non facili) che dovrà affrontare Makoto Uchida, il nuovo amministratore delegato di Nissan


Nissan ha scelto il suo nuovo amministratore delegato.

Sarà Makoto Uchida, 53 anni, a prendere il posto di Hiroto Saikawa, che si era dimesso a inizio settembre dopo le accuse di di aver gonfiato i premi economici che gli spettavano.

La casa nipponica, dopo lo scandalo finanziario che ha portato all’arresto dell’ex presidente Carlos Ghosn, non trova pace: anche i conti sono in discesa. Quella di Uchida, sarà la strada giusta per affrancarsi da mesi di crisi e danni di immagine?

IL NUOVO CEO

In una conferenza stampa a sorpresa, Nissan ha annunciato che il nuovo amministratore delegato che dovrà guidare la distrutta casa automobilistica giapponese sarà Makoto Uchida, che lavora nell’azienda dal 2003 e, dallo scorso anno, capo delle attività in Cina, mercato chiave per Nissan.Uchida è stato scelto all’unanimità dal consiglio.

“Ci aspettiamo che Uchida faccia gruppo, che si concentri immediatamente sul recupero del business e rilanci la società per creare una nuova Nissan”, ha detto ai giornalisti il presidente di Nissan, Yasushi Kimura.

CHI E’ MAKOTO UCHIDA

Makoto Uchida, 53 anni, si è laureato alla Doshisha University di Kyoto, in teologia. A differenza di altri alti dirigenti, non ha trascorso tutta la sua carriera in Nissan, ma ha lavorato in Nissho Iwai, società che fa parte di Sojitz. Il suo profilo è ben diverso da quello della maggior parte dei dirigenti di alto livello giapponesi, che provengono dall’Università di Tokyo e hanno studiato Giurisprudenza.

Un suo amico e collaboratore, che preferisce restare anonimo, lo ha definito come uno “straniero con una faccia giapponese”.

PERCHE’ NISSAN HA SCELTO MAKOTO UCHIDA?

Uchida è stato selezionato, secondo quanto dichiarato dal capo del comitato per le nomine del consiglio, Masakazu Toyoda, per la sua esperienza all’estero e perchè avrebbe compreso l’importanza dell’alleanza della casa auto giapponese con Renault e Mitsubishi.

UNA SFIDA DIFFICILE

Uchida prende le redini dell’azienda in un momento particolare e complicato. In meno di un anno, da quando Carlos Ghosn è stato espulso come presidente con l’accusa di cattiva condotta finanziaria, i profitti di Nissan sono precipitati e le vendite sono diminuite. Lo scorso luglio l’azienda aveva annunciato il taglio di 12.500 posti di lavoro in tutto il mondo e la riduzione del 10 per cento del numero di modelli prodotti entro la fine del 2022.
E ancora. Il mese scorso, il suo amministratore delegato, Hiroto Saikawa, ha rassegnato le dimissioni dopo essere stato accusato di aver percepito compensi superiori a quelli previsti (qui i dettagli).

CHI AFFIANCHERA’ IL NUOVO AD?

Makoto Uchida non sarà solo in questa difficile sfida. L’amministratore delegato lavorerà in team con il nuovo chief operating officer Ashwani Gupta, manager di provenienza Renault e attuale coo del partner Mitsubishi Motors, e con Jun Seki, ex capo della Nissan in Cina, considerato uno dei principali contendenti per il posto di amministratore delegato, che sarà vice chief operating officer.

UN CAMBIO DI MARCIA

Le nomine per Nissan vogliono essere un modo per rompere con il passato e riscattarsi da tutti gli ultimi scandali che hanno colpito la società. “Abbiamo selezionato le persone che possono dimostrare che questa è una nuova Nissan in modo forte”, ha dichiarato Kimura.

L’ALLEANZA CON RENAULT

Tra i dossier urgenti sulla scrivania di Uchida c’è quello dell’alleanza con la società francese Renault, con cui Nissan si è ripetutamente scontrata per le questioni gestionali. La relazione tra le aziende si è deteriorata rapidamente dopo l’uscita del presidente Ghosn, che aveva lavorato per fondere le società. Ci sarebbero state tensioni, tra la francese e la giapponese, anche negli ultimi mesi, quando si ipotizzava una possibile alleanza tra Renault e Fca.

COSA PENSA RENAULT DEL NUOVO AD?

Renault non ha rilasciato commenti immediati sull’annuncio. Ma Jean-Dominique Senard, presidente della Renault e membro del consiglio di amministrazione di Nissan, secondo quanto scrive The New York Times, è favorevole alla nomina di Makoto Uchida, convinto che il nuovo Ceo possa aiutare l’alleanza a superare i suoi recenti problemi. Uchida e Gupta, infatti, in passato, hanno lavorato a stretto contatto con la casa automobilistica francese e comprendono che preservare l’alleanza, in questo periodo di grandi trasformazioni per il settore mobilità, è fondamentale per il futuro di Nissan.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati