Advertisement
skip to Main Content

F-35, perché Lockheed Martin non ha ancora ripreso le consegne

Germania F-35

Lockheed Martin ha fatto sapere che consegne dei caccia di quinta generazione F-35 non possono riprendere fino a quando non saranno terminate le indagini sull’incidente dello scorso dicembre

Ancora ferme le consegne degli F-35,  i caccia di quinta generazione Jsf prodotti da Lockheed Martin.

A quasi sei settimane dall’interruzione dei voli di prova che ha bloccato le consegne dei nuovi velivoli, rimane incerto quando riprenderanno, segnala Defense News.

Martedì, in occasione della trimestrale, l’amministratore delegato di Lockheed Martin, Jim Taiclet, ha dichiarato che la società è in attesa del completamento di un’indagine su un incidente dell’F-35B del 15 dicembre prima che i voli di prova – necessari prima che i nuovi caccia possano essere consegnati – possano riprendere. Poco dopo il Joint Program Office (Jpo) dell’F-35, l’ufficio militare responsabile del programma dell’omonimo caccia, ha messo a terra un certo numero di F-35, inclusi aerei stranieri.

Taiclet non ha fornito un lasso di tempo per quando prevede di riprendere le consegne. Il numero uno del colosso della difesa statunitense ha evidenziato anche che la produzione finale di F-35 – principalmente presso la sua struttura a Fort Worth, in Texas, ma anche in Italia (Cameri) e in Giappone – stava continuando allo stesso ritmo prima che si verificasse l’incidente. La società continua inoltre a ordinare e ricevere parti da utilizzare nei suoi jet.

Tutti i dettagli.

LO STOP AI VOLI DI PROVA DEI NUOVI CACCIA

Lockheed Martin ha interrotto i voli di prova dei nuovi Joint Strike Fighters subito dopo un incidente del 15 dicembre che ha coinvolto un F-35B di nuova costruzione durante un volo di accettazione in Texas. Quel giorno un F-35B si è schiantato su una pista di una base della Marina degli Stati Uniti in Texas, secondo quanto riferito durante un test delle sue capacità di volo stazionario condotto da Lockheed Martin. Il pilota ha dovuto espellersi da un caccia F-35B dopo un atterraggio fallito ed è rimasto illeso.

La società costruisce la stragrande maggioranza degli F-35 nella sua struttura a Fort Worth. Pratt & Whitney produce i sistemi di propulsione F135 che alimentano tutte le varianti dell’F-35.

Il 27 dicembre, il Dipartimento della Difesa, Lockheed Martin e Pratt & Whitney hanno concordato di sospendere la consegna dei nuovi motori F135 mentre le indagini continuano a cercare la causa principale dell’incidente.

CONSEGNE INTERROTTE

La pausa nei voli di prova per i nuovi F-35 ha a sua volta interrotto le consegne, sottolinea Defense news. Lockheed Martin ha dichiarato il mese scorso di essere sulla buona strada per raggiungere l’obiettivo di 148 caccia consegnati entro la fine dell’anno prima che i nuovi aerei venissero messi a terra. La società ha finito per consegnare 141 F-35 nel 2022.

Pertanto, durante la call sugli utili, Taiclet ha precisato che la compagnia sta aspettando che il governo e Pratt & Whitney finiscano le indagini sull’incidente, e che si aspetta di essere informata che può riprendere i voli di accettazione e le consegne una volta terminate.

Intanto i clienti internazionali aspettano. Per esempio la consegna di tre nuovi caccia F-35 alla Norvegia subirà un ritardo. Lo ha riferito in settimana l’emittente norvegese Tv2. I velivoli, che avrebbero dovuto essere consegnati alla base aerea di Oerlandet a fine gennaio, arriveranno in un secondo momento a causa dell’interruzione dei voli di prova da parte di Lockheed Martin.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore