Advertisement skip to Main Content

Evergrande Nev

Auto elettriche, chi darà la carica ai conti di Evergrande Nev?

Evergrande Nev, la società di auto elettriche di proprietà dell'omonimo (e disastrato) gruppo immobiliare cinese, schizza in borsa nonostante la crisi: merito di un possibile accordo di acquisizione con un acquirente rimasto anonimo. Tutti i dettagli.

Le azioni di China Evergrande New Energy Vehicle Group, la casa automobilistica specializzata in veicoli elettrici di proprietà del gruppo cinese Evergrande, sono più che raddoppiate di valore oggi alla borsa di Hong Kong: sono cresciute del 113 per cento, il guadagno su base infragiornaliera più grande in quasi dieci anni.

L’ACCORDO CHE POTREBBE SALVARE, FORSE, EVERGRANDE NEV

Pochi giorni prima Evergrande New Energy Vehicle Group (anche nota come Evergrande NEV) aveva fatto sapere di essere perseguita dalle autorità cinesi per la restituzione di 262 milioni di dollari (1,9 miliardi di yuan) ricevuti in sussidi e incentivi vari. Domenica, però, è stato comunicato che un gruppo di liquidatori che rappresenta i proprietari di Evergrande NEV – ovvero Evergrande, Evergrande Health Industry e Acelin Global – ha raggiunto un accordo preliminare con un acquirente anonimo, il quale potrebbe acquisire una quota del 29 per cento della società ed eventualmente un ulteriore 29,5 per cento.

Insieme, Evergrande, Evergrande Health Industry e Acelin Global possiedono il 58,5 per cento di Evegrande NEV.

L’accordo, inoltre, prevede la possibilità di una linea di credito per Evergrande NEV, fornita dal potenziale acquirente: se l’intesa dovesse concretizzarsi, potrebbe scattare l’obbligo di una “offerta generale obbligatoria”.

I PROBLEMI DI EVERGRANDE NEV

Evergrande NEV è in difficoltà finanziarie da quando – intorno alla metà del 2021 – è scoppiata la crisi del debito della società madre, Evergrande, l’azienda di sviluppo immobiliare più indebitata al mondo, con passività per oltre 300 miliardi di dollari: lo scorso gennaio ne è stata ordinata la liquidazione.

Come riportato da Bloomberg, nel 2023 Evergrande NEV ha prodotto solo 1700 automobili elettriche modello Hengchi, e dall’inizio di quest’anno ha sospeso le operazioni nello stabilimento di Tientsin. Nel 2023 la società – che un tempo era valutata più di Ford e General Motors messe insieme – ha riportato una perdita di 12 miliardi di yuan; il suo valore di mercato è di appena 528 milioni di dollari.

Back To Top