Mobilità

Ecco i piani di Fca su Comau

di

Comau

Comau accelera verso la quotazione in Borsa (e lo spin off da Fca), in vista della fusione tra Fiat Chrysler e Psa

 

Arrivano le nomine ai vertici di Comau: il gruppo Fca ha scelto per i vertici della società specializzata nell’automazione industriale per l’industria automotive Alessandro Nasi come presidente e Paolo Carmassi come nuovo amministratore delegato.

La costituzione della nuova squadra ha come obiettivo quello preparare la società allo spin-off da Fca e alla quotazione in Borsa, in vista della fusione tra Fiat Chrysler e Psa. Andiamo per gradi.

PAOLO CARMASSI NUOVO CEO DI COMAU

Fca ha nominato Paolo Carmassi nuovo Chief Executive Officer di Comau. Carmassi, negli ultimi quattro anni, ha ricoperto il ruolo di leadership a Malvern Panalytical Ltd, un’azienda di Spectris. Precedentemente, Carmassi ha ricoperto ruoli di leadership crescente per 23 anni nelle attività automobilistiche e aerospaziali di Honeywell International Inc, dove è stato anche responsabile del settore aerospaziale nell’area EMEA. Fino a dicembre 2019, ceo di Comau è stato Mauro Fenzi, ora in Sogefi.

ALESSANDRO NASI DIVENTA PRESIDENTE

Nuovo presidente è Alessandro Nasi, che ha fatto il suo ingresso nel Gruppo Fiat nel 2005. Dopo diverse esperienze professionali nel settore bancario e della finanza, Nasi è entrato in Fca e ricoperto ruoli di responsabilità in Fiat Powertrain Technologies, la divisione Motori e Propulsori del Gruppo, e in CNH Industrial, gruppo che produce macchinari per l’agricoltura e le costruzioni.

Nasi è membro del Consiglio di Amministrazione di CNH Industrial, Presidente di Iveco Defence Vehicles ed è inoltre membro del Consiglio di Amministrazione di EXOR.

NUOVA SQUADRA DI COMANDO PER SPIN OFF

La nascita della nuova squadra di comando vuole essere, spiega la stessa Comau, preparatoria per la “quotazione in borsa” della società e dunque per un futuro “da leader a livello mondiale nella fornitura di sistemi, prodotti e servizi per l’Industria 4.0”, dopo lo spin off da Fca.

PARTECIPAZIONE COMAU DISTRIBUITA AZIONISTI FCA-PSA

Dopo la fusione tra Fca e Groupe Psa (in procinto di chiudersi nonostante la crisi e lo stop imposto dal Coronavirus), come annunciato da Fca il 18 dicembre 2019, la partecipazione di Comau sarà distribuita a beneficio degli azionisti del nuovo gruppo automobilistico.

Che le nuove nomine di Comau vogliamo dimostrare che Exor, la holding della famiglia Agnelli, intenda rimanere azionista di riferimento della società di automazione industriale?

LE PAROLE DI MIKE MANLEY

“Le nomine di Alessandro Nasi e Paolo Carmassi rappresentano un importante passo avanti per Comau nella preparazione della sua nuova vita da società quotata. Siamo particolarmente felici di dare il benvenuto a Paolo, che porta con sé un significativo bagaglio di esperienza per guidare Comau in questa nuova fase del suo sviluppo come partner di fiducia per aiutare le aziende a cogliere le opportunità offerte dall’Industria 4.0”, ha commentato i nuovi ingressi Mike Manley, ceo di Fca.

I NUMERI DI COMAU

L’azienda dei robot ha chiuso il 2018 con un valore della produzione pari a 241.443.437 milioni di euro, ma ha affrontato costi totali per 247.446.690 milioni di euro. L’utile è di 932.205 mila euro, in netto miglioramento rispetto alla perdita registrata nel 2017 pari a 1.273.354 milioni di euro).

La società è stata stimata in modo prudenziale dagli analisti di Kepler-Cheuvreux sui 250 milioni di euro, ma potrebbe valere molto di più (qui i dettagli).

STATO PATRIMONIALE, CONTO ECONOMICO E RENDICONTO FINANZIARIO DI COMAU

comau

comau

comau

comau

comau

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati