skip to Main Content

Anche la Grecia pazza per le Fremm di Fincantieri

Marocco

La Grecia ha inserito Fincantieri nella lista finale di sei paesi per la commessa di quattro navi da difesa chieste dalla Marina militare. Tutti i dettagli

Nuovo ordine in vista per le Fremm di Fincantieri?

Dopo il contratto siglato il 10 giugno con l’Indonesia per la fornitura di 6 fregate classe Fremm, l’ammodernamento e la vendita di 2 fregate classe Maestrale, il gruppo cantieristico di Trieste è nella lista finale per aggiudicarsi una nuova commessa anche in Grecia.

Come ha riportato Navy Recognition, il ministero della Difesa greco ha selezionato sei paesi per valutare le proposte per l’acquisizione di quattro nuove fregate per la Marina ellenica.

Nella short list ci sono: l’olandese Damen con Sigma 11515; la francese Naval Group con Belharra HN; la tedesca Tkms con MEKO A200NG; l’inglese Babcock con Arrowhead; la statunitense Lockheed Martin con il Multi-Mission Surface Combatant (Mmsc) e appunto l’italiana Fincantieri con le Fremm.

Secondo Banca Akros il contratto per le fregate vale 2 miliardi di euro, come ha riportato MF/Milano Finanza.

Tutti i dettagli.

DOPO LA COMMESSA IN INDONESIA

Proprio la scorsa settimana Fincantieri e il ministero della Difesa dell’Indonesia hanno firmato un contratto per la fornitura di 6 fregate classe Fremm, l’ammodernamento e la vendita di 2 fregate classe Maestrale, e il relativo supporto logistico.

Sebbene Fincantieri non abbia fornito i dettagli finanziari, il valore della maxicommessa è stimato di 4 miliardi.

FINCANTIERI CON LE FREMM NELLA SHORT LIST DELLA GRECIA

E ora per il gruppo guidato da Giuseppe Bono ci sarebbe un’altra commessa all’orizzonte.

“Il ministero della Difesa greco non ha reso pubbliche le offerte, ma diversi media locali riportano che Damen e Naval Group sono in cima alla classifica della gara per l’appalto. La decisione finale per quarto programma di investimenti è attesa dopo l’estate”, segnala un report di Banca Akros che alza il target price sul titolo Fincantieri da 0,7 a 0,8 euro confermando il giudizio neutral.

IL COMMENTO DI BANCA AKROS

L’investment bank stima che “il budget di spesa per questo progetto sia di 2 miliardi di euro per 4 fregate. Sembra che non ci sarà una competizione aperta e che il contratto possa essere siglato nel contesto di un accordo tra governi”. Per Banca Akros, inoltre, la gara greca è importante per Fincantieri: “la società costruisce sia la classe di fregate Freem sia gli Mmsc offerti da Lockheed Martin”.

IL PROGRAMMA FREMM DI FINCANTIERI

Tra ordini e opzioni, al momento sono 20 le Fremm destinate alle marine internazionali a cui si aggiungono le 10 per la Marina militare italiana.

Le fregate Fremm sono state commissionate a Fincantieri dalla Marina Militare Italiana nell’ambito del programma di cooperazione italo-francese sotto il coordinamento di Occar, l’organizzazione internazionale per la cooperazione in materia di armi.

Oltre alle 6 per l’Indonesia, Fincantieri costruirà due fregate della classe “Constellation” per la Us Navy. Il gruppo guidato da Bono è riuscito a imporsi sui competitor grazie ad un progetto giudicato come il più avanzato e innovativo la cui proposta è basata appunto sulla piattaforma delle fregate Fremm.

Il programma “Constellation” è stato assegnato nel 2020 a Fincantieri Marinette Marine (Fmm), con un contratto per la prima fregata con l’opzione per 9 ulteriori navi, oltre al supporto post vendita e l’addestramento degli equipaggi, del valore complessivo per Fincantieri di circa 5,5 miliardi di dollari. Nell’ambito del programma, la US Navy prevede la costruzione di ulteriori 10 unità, per un totale di 20.

Proprio lo scorso mese il Dipartimento della Difesa statunitense ha annunciato che la US Navy eserciterà l’opzione, del valore di circa 555 milioni di dollari, che assegna a  Fmm la costruzione della seconda fregata della classe “Constellation”.

Dopodiché c’è la questione della vendita alla marina egiziana. Due fregate Fremm, costruite da Fincantieri, destinate inizialmente alla Marina militare italiana, sono state vendute “scontate” all’Egitto. (Qui l’approfondimento di Start su quanto ha pagato l’Egitto per le Fremm di Fincantieri).  Il contratto con l’Egitto dovrebbe includere opzioni per due ulteriori fregate di nuova costruzione, poiché il programma riguardava quattro piattaforme, secondo fonti industriali.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore