.Smart City / Mobilità, Mobilità

Hyperloop, il treno che viaggia a 1.200 km/h

di

Hyperloop, il treno che viaggerà a 1.200 km/h prende forma, al via la realizzazione del percorso per il test del treno magnetico superveloce

Hyperloop: sono stati poggiati i primi tubi del treno magnetico che promette di viaggiare a 1.200 chilometri orari, progettato dalla startup americana Hyperloop Technologies, che inizia a prendere forma. Come mostra un video della Cnn, sono stati poggiati, nel deserto del Nevada, i primi tubi del modello, in scala, del maglev pensato da Elon Musk (Presidente di Tesla Motors, ma anche co-fondatore di PayPal e di SolarCity). Il treno viaggerà ‘sottovuoto’ levitando per mezzo di una combinazione di magneti posti all’esterno delle capsule da viaggio e sulle pareti della galleria.

Il percorso completo dovrà esser pronto e operativo, per i primi test, tra meno di tre mesi: sarà tutto in scala, anche la velocità. La nuova tecnologia, che prende il nome di Propulsion Open Air Test (o POAT), sarà provata con motori elettrici che spingeranno la vettura di prova fino ai 540 km/h.

Entro il 2020, secondo i piani dell’azienda, il mondo avrà il primo Hyperloop perfettamente funzionante. Si potrà viaggiare da San Francisco a Los Angeles in 30-40 minuti, rispetto alle 5 ore e mezza che si impiegano in automobile.

Non mancano le incognite, a partire dalla realizzazione del percorso: si dovrebbe studiare un percorso il più possibile rettilineo, per evitare di sottoporre i passeggeri ad accelerazioni di decine di g.

Facciamo attenzione. Non confondiamo l’Hyperloop Technologies con la rivale Hyperloop Transport Technologies, fondata dalla startup americana JumpStartFund e che conta, in questo 2016, di costruire una pista di prova di 8 chilometri per Hyperloop a Quay Valley, una zona situata più o meno a metà della strada che collega San Francisco e Los Angeles.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati