skip to Main Content

Quanto costano i cambiamenti climatici alla sanità?

Cambiamenti Climatici Sanità

L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) definisce i cambiamenti climatici “la più grande minaccia per la salute dell’umanità” e questo pone sia un problema di disuguaglianze che di spesa per la sanità

 

Inquinamento, alte temperature o alluvioni. La natura, a causa della poca cura che ne ha avuto l’uomo, è diventata sempre più imprevedibile e portatrice di catastrofi. Ma i disastri provocati dai cambiamenti climatici, oltre a colpire i beni materiali, si riflettono anche sulla sanità causando l’aumento di patologie e ricoveri negli ospedali, spesso non pensati per affrontare tutto questo.

Ecco dunque in che modo i cambiamenti climatici influiscono sulla salute e quanto costano alla sanità.

L’IMPATTO DEI CAMBIAMENTI CLIMATICI SULLA SALUTE

Il caldo e le alluvioni di questa estate che sta finendo sono stati una vera e propria sfida sia per i sistemi sanitari che per il personale, già sotto pressione a causa del Covid. Colpi di calore, asma, attacchi cardiaci, lesioni e malattie correlate a violente tempeste sono stati registrati da ospedali e pronto soccorso di tutto il mondo.

“È impegnativo perché sta accadendo velocemente”, ha detto ad Axios Beth Schenk, direttrice esecutiva della gestione ambientale del sistema sanitario di Providence, nello Stato di Washington.

QUANTO COSTERÀ ADEGUARE LA SANITÀ AI CAMBIAMENTI CLIMATICI

Il caldo estremo di questa estate nel Pacifico nord-occidentale, riferisce Axios, ha messo a dura prova i sistemi di raffreddamento degli edifici e ha costretto, in alcuni casi, le strutture sanitarie a ridurre i servizi mentre i pronto soccorso si riempivano a causa di malattie causate dal caldo.

Secondo gli esperti, le crescenti minacce alla salute umana imputabili ai cambiamenti climatici promettono solo di diventare più complesse e costose, e i sistemi sanitari, per non soccombere, saranno obbligati ad apportare importanti modifiche.

Axios, citando un report di The Medical Society Consortium on Climate and Health, afferma che “si stima già che l’aumento dei costi sanitari superi gli 800 miliardi di dollari l’anno”.

I COSTI SANITARI DOVUTI ALLA SCARSA QUALITÀ DELL’ARIA

Secondo i dati del report le polveri sottili presenti nell’aria hanno causato negli Stati Uniti, nel 2011, 107 mila morti premature e sono costate circa 820 miliardi di dollari alla sanità.

Lo smog invece, negli Stati Uniti, nel 2002, sarebbe stato responsabile di 795 morti premature, 485 visite al pronto soccorso e 4.150 ricoveri ospedalieri legati all’asma, 365.468 altre visite ambulatoriali e si stima che siano stati necessari 7,9 miliardi di dollari per la sanità.

Grafico via The Medical Society Consortium on Climate and Health

I COSTI SANITARI DELLE MALATTIE INFETTIVE TRASMESSE DA VETTORI

Ma i cambiamenti climatici possono essere responsabili anche di modifiche allo stile di vita naturale di alcuni animali, come zecche e zanzare, che venendo più facilmente a contatto con l’uomo posso aumentare i casi di malattia di Lyme e West Nile.

Il report ha calcolato che la malattia di Lyme negli Stati Uniti ha provocato nel 2008 la diagnosi, il trattamento e la gestione di 240-440 mila nuovi casi, con conseguenti costi ospedalieri, ambulatoriali e farmaceutici che sono andati dagli 860 milioni a 1,6 miliardi di dollari.

Mentre per quanto riguarda il virus del West Nile sono stati individuati, in Texas nel 2012, 89 decessi prematuri, 1.628 ricoveri ospedalieri, 2.680 visite al pronto soccorso, 28.303 altre visite ambulatoriali per un costo alla sanità di 1,1 miliardi di dollari.

Grafico via The Medical Society Consortium on Climate and Health

I COSTI SANITARI LEGATI A EVENTI CLIMATICI ESTREMI

Infine, alcuni esempi dell’impatto dei cambiamenti climatici sulla salute legati a eventi climatici estremi. L’ondata di calore che ha investito il Wisconsin nel 2012 ha causato 27 decessi, 155 ricoveri ospedalieri, 1.620 visite al pronto soccorso, 57 altre visite ambulatoriali per un totale di 263 milioni di dollari.

Il fumo dovuto a incendi negli Stati Uniti nel 2010 ha provocato 6.200 ricoveri ospedalieri annuali per patologie respiratorie, 1.700 decessi, oltre al costo di 16 miliardi di dollari a carico della sanità.

E l’uragano Sandy che si è scagliato nel 2012 sugli Stati di New York, New Jersey e limitrofi è stato responsabile di 273 morti premature, 6.602 ricoveri ospedalieri, 4.673 visite al pronto soccorso, 2.444 visite ambulatoriali alla modica cifra di 3,3 miliardi di dollari.

Grafico via The Medical Society Consortium on Climate and Health

QUALI MALATTIE POSSONO ESSERE COLLEGATE AI CAMBIAMENTI CLIMATICI

Il cambiamento climatico è stato collegato anche a un aumento del rischio di malattie renali, obesità e diabete, trasmissione di malattie infettive, alcuni tipi di cancro e una peggiore salute mentale.

“Apprendiamo sempre di più che la combustione dei combustibili fossili sta contribuendo a una massiccia epidemia di malattie croniche in tutto il mondo che supera l’AIDS, la malaria e la tubercolosi messe insieme”, ha dichiarato ad Axios Gary Cohen, presidente e fondatore di Health Care Without Harm, un gruppo che si concentra sulla riduzione dell’impronta di carbonio (carbon footprint) dell’assistenza sanitaria.

È ANCHE UN PROBLEMA DI EQUITÀ

Ma oltre ai costi legati a un rinnovamento delle strutture, all’insorgere di nuove malattie o a un aumento di quelle già conosciute, l’impatto dei cambiamenti climatici sulla salute pone anche un problema relativo alle disuguaglianze perché alcune comunità sono più a rischio di altre.

Come ha detto Seema Wadhwa, direttrice esecutiva della Kaiser Permanente per la gestione ambientale: “Il cambiamento climatico ha un impatto su tutti. Ma non ha un impatto su tutti allo stesso modo”.

Per esempio, ricorda Axios, le persone anziane e quelle immunocompromesse sono più vulnerabili agli impatti delle alte temperature e della cattiva qualità dell’aria, mentre le persone che dipendono dall’insulina o dalla dialisi potrebbero essere più a rischio in caso di interruzione di corrente o di blocco dei trasporti.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore