skip to Main Content

Diabecovid, la nuova forma di diabete causata dal Covid

Farmaco Diabete Tipo 1

Del diabete mellito finora erano note solo due forme ma in seguito alla pandemia ne è emersa una terza, il Diabecovid. Allo studio anche le connessioni tra il virus Sars-CoV-2 e la malattia sia negli adulti che nei bambini. Tutti i dettagli

 

Gli strascichi della pandemia sembrano non avere fine e tra le ultime brutte scoperte conseguenti alla pandemia c’è quella di una nuova forma di diabete mellito, il Diabecovid. Ma c’è una buona notizia…

IL TERZO TIPO DI DIABETE

Finora le forme di diabete mellito conosciute erano due: la forma 1, insulinodipendente, e la forma 2, spesso legata all’obesità.

Con la pandemia, però, è emersa una terza forma, ritenuta una vera e propria patologia da long Covid, infatti può manifestarsi anche a distanza di mesi dalla contrazione del virus. Da qui il nome di Diabecovid.

A dare la notizia è stata la Società italiana di metabolismo, diabete e obesità (Simdo) in occasione del suo XXI Congresso, presieduto dal dottore Vincenzo Provenzano, alla presenza di 30 società e 200 esperti provenienti da tutta Italia e dall’estero.

LA BUONA NOTIZIA

Nonostante la scoperta, lo studio della Simdo ha osservato che questa nuova terza forma di diabete, – rispetto alle altre che si caratterizzano per essere croniche -, se preso in tempo, può essere curato fino alla remissione.

I DATI SUL DIABECOVID

Il Diabecovid, osserva Salute Domani, incide in maniera importante sul quadro nazionale della malattia.

Si tratta, infatti, del 18% in più (10% uomini e 8% donne), rispetto all’8% di persone che già in Italia hanno il diabete. I nuovi casi si aggiungono ai 4 milioni già accertati, al milione di persone che hanno il diabete e non lo sanno, e ai 3 milioni di soggetti in pre-diabete.

Numeri che secondo Provenzano, primario di Diabetologia all’ospedale Civico di Partinico e direttore dello stesso centro Covid, creano “un’emergenza di carattere sociale sia per i numeri sia per le complicanze, come difficoltà ad avere figli, cecità, dialisi, amputazione degli arti inferiori”.

IL RAPPORTO TRA COVID E DIABETE

Il Diabecovid è stato scoperto grazie agli ambulatori dedicati al long Covid, tuttavia, le connessioni tra Covid e diabete erano già state notate nei mesi precedenti, soprattutto grazie all’attenzione dedicatagli dalla Società italiana di Diabetologia (Sid).

Il 28 marzo 2020, ricorda Il Sole24Ore, veniva pubblicato il primo articolo che evidenziava come le persone affette da diabete presentassero una probabilità raddoppiata di morte da Covid-19.

“Nonostante l’analisi di enormi database, come quelli del Veneto e della Sicilia, non è tuttora chiaro se le persone con diabete presentino un rischio maggiore di contrarre l’infezione da Sars-CoV-2. È certo invece – si legge nell’articolo – l’imponente effetto negativo esercitato dal diabete sulla probabilità che un soggetto positivo necessiti di ricovero, di terapia intensiva e soccomba al virus”.

Anche un’iperglicemia misconosciuta, che è presente in circa il 40% dei pazienti al momento del ricovero per Covid-19, è un potente fattore di rischio per l’aggravarsi della malattia.

IL DIABETE E I BAMBINI

Gli esperti si stanno interrogando anche circa la possibilità che i bambini che hanno avuto il Covid possano essere più a rischio di sviluppare il diabete 1. Al momento, però, si tratta solo di un’ipotesi suggerita da due studi.

Il primo, uscito su JAMA Network Open e condotto dai ricercatori della Case Western Reserve University, ha notato che dei 571.256 partecipanti con Covid, 123 (0,04%) avevano avuto una nuova diagnosi di diabete 1, rispetto ai 72 del gruppo che aveva avuto infezioni respiratorie non Covid.

Anche nel secondo studio, condotto su 1,2 milioni di bambini norvegesi, è stato rilevato un aumento dei casi di diabete 1 tra i bambini che hanno avuto il Covid rispetto a quelli che non lo hanno avuto. In particolare, nel gruppo dei bambini positivi al Covid, allo 0,13% è stato diagnosticato il diabete 1 contro lo 0,08% dell’altro gruppo.

Come anticipato, il nesso tra Covid e diabete non è ancora stato confermato ma l’ipotesi è che il virus aggredisca le beta cellule pancreatiche, conducendo poi allo sviluppo del diabete.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top
 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore