skip to Main Content

Come e quanto Bill Gates finanzierà la sanità e l’agricoltura dell’Africa

Gates Africa

La Gates Foundation donerà circa il 5% del suo patrimonio allo sviluppo dei settori della sanità e dell’agricoltura dell’Africa, ma si tratterà comunque di una goccia nell’immenso mare di di difficoltà del continente. Tutti i dettagli

 

Il miliardario Bill Gates ha promesso di destinare circa il 5% del suo patrimonio per finanziare i settori della sanità e dell’agricoltura dell’Africa. La somma si traduce in oltre 7 miliardi di dollari che, però, coprono solo il 5% del deficit di finanziamento di questi settori nel continente.

CHI RICEVERÀ I FINANZIAMENTI

La scorsa settimana, al termine del suo viaggio in Kenya tra zone rurali e urbane, Gates, in un incontro con centinaia di studenti all’Università di Nairobi, ha annunciato che la sua fondazione donerà nei prossimi quattro anni più di 7 miliardi di dollari a Paesi e istituzioni africane che lavorano per sviluppare e implementare approcci innovativi volti a combattere fame, malattie, disuguaglianza di genere e povertà.

“Le grandi sfide globali che dobbiamo affrontare sono ostinate. Ma dobbiamo ricordare che lo sono anche le persone che le risolvono”, ha dichiarato Gates. “La nostra fondazione continuerà a sostenere soluzioni per la salute, l’agricoltura e altre aree critiche, e i sistemi per farle uscire dai laboratori e portarle alle persone che ne hanno bisogno”.

La Nigeria, il Paese più popoloso del continente, riceverà la quota maggiore.

LE NUMEROSE SFIDE DELL’AFRICA

L’annuncio arriva mentre il mondo è alle prese con varie crisi globali sovrapposte che stanno aggravando fame, malnutrizione e povertà per milioni di persone. Anche prima che la guerra in Ucraina sconvolgesse il sistema alimentare globale, i Paesi africani stavano affrontando gravi shock climatici, tra cui siccità, cavallette e inondazioni.

Il Kenya e gran parte dell’Africa orientale, osserva Reuters, stanno soffrendo la peggiore siccità degli ultimi quarant’anni.

La prolungata carenza di acqua, aggravata dalla guerra in Ucraina e dalla pandemia, ha spinto più di 10 milioni di persone nella regione “sull’orlo di una crisi di fame”, ha dichiarato la scorsa settimana il gruppo di soccorso cristiano World Vision, con sede negli Stati Uniti.

“Milioni di africani stanno subendo l’impatto acuto dell’instabilità geopolitica e dei cambiamenti climatici, quindi è fondamentale lavorare insieme”, ha detto Mark Suzman, Ceo della Gates Foundation.

Le Nazioni Unite prevedono che quest’anno sarà dichiarata la carestia in alcune parti della Somalia.

I NUMERI DELLA FAME IN AFRICA

Oggi, secondo quanto riferito dalla fondazione, 278 milioni di persone in tutta l’Africa soffrono di fame cronica, con oltre 37 milioni di persone che soffrono di fame acuta solo nel Corno d’Africa e stando ai dati Oxfam, quest’anno in Africa orientale morirà di fame una persona ogni 48 secondi.

Senza dimenticare poi che il Covid ha causato notevoli battute d’arresto nell’immunizzazione e ha bloccato decenni di progressi nella lotta all’HIV/AIDS, alla malaria e alla tubercolosi.

L’AIUTO DI GATES È UNA GOCCIA NEL MARE

Sebbene l’impegno della fondazione sia maggiore del 40% rispetto all’importo speso nei quattro anni precedenti, i 7 miliardi promessi, scrive Quartz, copriranno solo il 5% del deficit di finanziamento nei settori della salute e dell’agricoltura del continente.

Le Nazioni Unite, infatti, stimano che il deficit di finanziamento della sanità in Africa ammonti a 66 miliardi di dollari all’anno, con solo tre governi africani che rispettano l’allocazione del 15% del prodotto interno lordo (PIL) per la sanità prevista dalla Dichiarazione di Abuja.

I Paesi africani, prosegue Quartz, spendono dagli 8 ai 129 dollari pro capite per la salute, rispetto ai Paesi ad alto reddito che spendono più di 4.000 dollari.

“Le imprese agricole dell’Africa subsahariana – afferma l’articolo – devono far fronte a un deficit di finanziamento di 74,5 miliardi di dollari, che porta il totale dei finanziamenti per la salute e l’agricoltura a oltre 140 miliardi di dollari all’anno, pari solo al 5% di quanto promesso da Gates” – e dato che il finanziamento si estenderà su quattro anni, l’importo è ancora più piccolo.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore