Advertisement
skip to Main Content

Tutte le sinergie tra Egitto e Russia

Egitto Russia

Che cosa celano i colloqui che si sono tenuti l’11 aprile tra i ministri degli Esteri e della Difesa russi e quelli egiziani al Cairo. Il corsivo di Giuseppe Gagliano

 

Mentre l’Italia dispensa valutazioni di ordine morale e di ordine giuridico — che avranno a breve e medio termine delle ripercussioni di una certa rilevanza anche sul fronte economico — la Russia e l’Egitto (due nazioni secondo gli standard di Amnesty International e di Human Right Watch che violano i diritti umani) hanno deciso di rafforzare la loro partnership soprattutto nella cooperazione contro il terrorismo.

I COLLOQUI TRA EGITTO E RUSSIA SU DIFESA ED ESTERI

Ci si riferisce ai colloqui che si sono tenuti l’11 aprile tra i ministri degli Esteri e della Difesa russi e quelli egiziani al Cairo. Naturalmente questi colloqui da un lato concretizzano quanto concordato a Sochi da Putin e Al Sisi nel 2018 e dall’altra lato saranno anche finalizzati a rafforzare la partnership economica, considerando che la pandemia ha determinato un impatto molto negativo sulle dinamiche commerciali.

I RAPPORTI FRA RUSSIA ED EGITTO

A tale proposito non si deve dimenticare che la presenza di Mosca in Egitto non gioca per nulla un ruolo marginale come dimostrano la costruzione della centrale nucleare russa di Al-Dabaa, la realizzazione di una zona industriale russa nell’area economica del canale di Suez e il fatto che l’Egitto ha registrato ufficialmente il vaccino russo Sputnik V.

IL RUOLO DI OBAMA

Non si può tuttavia dimenticare che la genesi del rapporto bilaterale tra Egitto e Russia va ricondotta alle scelte poste in essere dall’amministrazione Obama che aveva sospeso i consueti finanziamenti anche nel settore degli armamenti all’Egitto a causa del colpo di stato contro l’ex presidente Mohammed Morsi. Approfittando del vuoto di potere che si era venuto a creare, la Russia era stata in grado di porre in essere la costruzione di una infrastruttura militare nel luglio del 2017 situata a El-Hammam, vicino ad Alessandria intitolata a Mohamed Neguib – primo presidente egiziano, al potere dal 1952 al 1954 – in grado di ospitare 20.000 soldati, carri armati, elicotteri, sistemi di difesa aerea ed altre attrezzature da combattimento.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore