Advertisement
skip to Main Content

TikTok, perché lascia il fondatore di ByteDance

ByteDance TikTok

Il ceo della società cinese proprietaria di TikTok si dimette. Il co-fondatore di Bytedance Rubo Liang subentrerà a Zhang Yiming alla fine dell’anno. Che cosa sta succedendo nelle big tech cinesi

Zhang Yiming, presidente e co-fondatore di ByteDance, società cinese proprietaria della popolare app TikTok, ha annunciato le dimissioni.

Passa la mano a Liang Rubo, altro co-fondatore finora responsabile delle risorse umane.

La mossa arriva dopo nove mesi tumultuosi per ByteDance, definita una minaccia alla sicurezza nazionale dall’amministrazione Usa dell’ex presidente Donald Trump lo scorso agosto. A febbraio, il Wall Street Journal ha riferito che un accordo per vendere TiKTok alle statunitensi Oracle e Walmart era stato accantonato a tempo indeterminato.

L’annuncio del passo indietro di Zhang arriva mentre le autorità cinesi hanno rafforzato il controllo sul web per limitare l’influenza dei giganti tecnologici.

Tutti i dettagli.

CAMBIO AL VERTICE PER BYTEDANCE

Zhang Yiming, co-fondatore di ByteDance, si dimetterà alla fine dell’anno come ceo del gigante cinese dei social media.

Con un conto in banca di 36 miliardi di dollari, Zhang Yiming, nato nel 1983, era il più ricco della Cina lo scorso anno, secondo Forbes.

In un’email ai dipendenti, Zhang ha detto di volersi concentrare sulla “strategia a lungo termine” del gruppo. “In realtà, non ho le qualità del leader ideale. Non sono molto socievole, preferisco attività solitarie come navigare su Internet, leggere, ascoltare musica e fantasticare su ciò che è possibile”, ha scritto.

Zhang assumerà un ruolo strategico chiave alla fine del 2021, ma non si sa al momento quale.

CHI È IL NUOVO CEO

Liang Rubo, un altro co-fondatore di ByteDance attualmente a capo delle risorse umane, assumerà il ruolo di ceo globale. Zhang e Liang lavoreranno insieme per i prossimi sei mesi per assicurarsi che la transizione proceda senza intoppi, secondo la lettera.

Secondo TechCrunch, Liang sembra essere più adatto a ricoprire il ruolo di ceo per la sua esperienza alla guida di R&D e Lark. Iniziata come uno strumento di collaborazione lavorativa interna, in seguito evoluta in un prodotto SaaS completo venduto ad altre imprese.

GLI ULTIMI RIMPASTI IN BYTEDANCE (E TIKTOK)

Ma il cambio al vertice è solo l’ultima degli ultimi cambi alla gestione di ByteDance negli ultimi mesi. Lo scorso agosto, Kevin Mayer, ex alto dirigente di Disney assunto per guidare TikTok, si è dimesso sotto la pressione di Washington sull’app dei social media. Il direttore generale per gli Stati Uniti di TikTok, Vanessa Pappas, ha assunto il ruolo ad interim.

A marzo, Chew Shou Zi, l’ex capo delle finanze di Xiaomi, ha ssunto il ruolo di direttore finanziario di ByteDance. Proprio il mese scorso, Chew è diventato ceo di TikTok, subentrando a Pappas, che ora è il chief operating officer.

TUTTI I CEO CINESI DIMISSIONARI

Come ricorda Quartz, le dimissioni di Zhang rappresentano l’ennesimo esempio di un importante dirigente tecnologico cinese che ha lasciato il posto di lavoro più alto nel suo apice.

Jack Ma, fondatore del colosso Alibaba, si è dimesso da ceo all’età di 51 anni nel 2015, mentre il 41enne Colin Huang, fondatore del rivale di Alibaba, Pinduoduo, ha lasciato la presidenza della società a marzo.

Mentre i dirigenti tecnologici cinesi hanno citato una serie di ragioni per le loro mosse a sorpresa, tra cui dedicare più tempo alla filantropia, a pesare sulle scelte è anche il mutato clima in Cina verso i colossi tecnologici nazionali.

LA STRETTA REGOLATORIA DI PECHINO

Lo scorso novembre, quando Pechino ha mandato in fumo la maxi Ipo di Ant Group, un giro di vite incentrato sulle pratiche monopolistiche della grande tecnologia ha preso piede in Cina.

Non va dimenticata la maxi multa ad Alibaba di 2,8 miliardi di dollari per abuso di posizione dominante e anche Tencent dovrebbe anche affrontare una multa di circa 1,6 miliardi di dollari.

LE (VECCHIE) PRESSIONI AMERICANE SU TIKTOK

Infine, la questione americana di TikTok. ByteDance ha acquisito l’app Musical.ly nel novembre 2017 per 1 miliardo di dollari, segnando l’inizio del viaggio globale di TikTok.

Tuttavia, a causa della proprietà cinese ByteDance, l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha accusato TikTok di rappresentare una minaccia alla sicurezza nazionale l’anno scorso ordinando che l’app fosse ceduta a un’entità statunitense.

A quel tempo Zhang si è lamentato in Cina della posizione accondiscendente di Pechino nei confronti della vendita, ha ricordato Quartz. Le autorità cinesi si sono mosse rapidamente per mettere in atto nuove regole per rendere impossibile il trasferimento della proprietà intellettuale di TikTok a una società statunitense. Sulla scia della sconfitta elettorale di Trump, il piano per ByteDance di vendere TikTok è stato accantonato a tempo indeterminato, secondo il Wall Street Journal.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore