Mondo

Pkk, che cosa succede tra Usa e Turchia

di

gas mar nero turchia

L’articolo di Giuseppe Gagliano

 

Il Pkk ha eliminato 13 cittadini turchi detenuti nell’Iraq del Nord mentre era in corso l’operazione Pençe Kartal-2, posta in essere dalle Forze armate turche nell’Alta Mesopotamia.

Prevedibile la reazione di Erdoğan che ha attribuito agli Stati Uniti la responsabilità – seppure indirettamente – della eliminazione sottolineando il supporto ampio sia sotto il profilo economico che militare da parte USA al Pkk indicata proprio dagli stessi Stati Uniti come una organizzazione terroristica (Erdogan a sua volta si serve del terrorismo islamico in Siria e Libia) e che gli USA appoggiano in Siria proprio in funzione anti turca e anti russa.

Al di là delle accuse agli Usa – pienamente fondate – la postura offensiva turca (sia in questo contesto che nel Mediterraneo) dimostra come la volontà di proiezione di potenza turca non tema la reazione americana – lo dimostra il fatto che proprio Erdogan ha fatto convocare l’ambasciatore statunitense dal suo ministro degli Esteri – proiezione di potenza che intende attuarsi nel Siraq.

Ma ciò è dimostrato anche dal fatto che allo stato attuale la Turchia pone in essere quotidiane offensive contro gli obiettivi siriani del Pkk tra Tall Rif’at e Ayn Issa.

A differenza di altre nazioni – pensiamo per fare un esempio all’Italia – la Turchia come d’altra parte la Francia parlano da pari a pari con gli Stati Uniti senza assumere un atteggiamento supino e di accondiscendenza verso le richieste – legittime o meno -dell’alleato americano.

Erdogan ha pienamente fatta sua logica di potenza che anima la logica degli Stati – con buona pace dei diritti umani e del diritto internazionale – di cui Tucidide si fece portavoce a proposito della Guerra tra Atene e Sparta quando sottolineò – per usare le parole di Eva Cantarella – come la guerra globale tra Sparta e Atene (come viene a volte giustamente definita), fu la conseguenza di una lotta di potere tra due città che perseguivano un’identica politica espansionistica, per non dire imperialistica.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati