Mondo

Perché Facebook saluterà l’Irlanda

di

facebook Irlanda

Facebook chiude le tre holding in Irlanda e mette fine agli accordi sui vantaggi fiscali

 

Finisce l’amicizia idilliaca (e di interesse) tra Facebook e l’Irlanda. La società fondata e guidata da Mark Zuckerberg sta chiudendo le tre holding irlandesi dove usufruiva di un regime fiscale agevolato evitando di pagare tasse più pesanti in Usa e in numerosi altri Paesi.

La decisione è dovuta ai cambiamenti della legislazione fiscale di diversi governi. Tutti i dettagli.

LA DECISIONE

Secondo la richiesta registrata dall’Irish Companies Registration Office, Facebook, scrive The Times, si sta muovendo per liquidare tre holding irlandesi che utilizzava per detenere la sua proprietà intellettuale (PI) per le vendite internazionali. La società ha anche trasferito miliardi di euro di profitti dalla sua holding irlandese agli Stati Uniti.

FINE DI UN’AMICIZIA INTERESSATA

La decisione pone fine ad un accordo finanziario siglato tra il colosso dei social e l’Irlanda che ha permesso alla società di incanalare miliardi di profitti per evitare di pagare le tasse negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in centinaia di altri paesi.Insomma, Facebook mette fine ad un accordo che gli ha permesso “di trasferire miliardi di profitti in gran parte non tassati”, spiega The Guardian.

PERCHE’ LA CHIUSURA?

La decisione di chiudere le tre holding arriva dopo “i recenti e imminenti cambiamenti della legislazione fiscale” che i governi stanno attuando in vari Stati.

“Le licenze di proprietà intellettuale relative alle nostre operazioni internazionali sono state rimpatriate negli Stati Uniti”, ha dichiarato Facebook. “Tale cambiamento, che è entrato in vigore dal luglio di quest’anno, allinea al meglio la struttura aziendale con dove prevediamo di avere la maggior parte delle nostre attività e delle persone. Riteniamo che sia coerente con i cambiamenti recenti e imminenti della legislazione fiscale che i decisori politici stanno sostenendo in tutto il mondo”.

LA DECISIONE DELL’IRS

E in nome delle politiche fiscali statali, nelle scorse settimane, l’Internal Revenue Service (IRS) degli Stati Uniti ha citato Facebook in tribunale, sostenendo che doveva più di 9 miliardi di dollari legati alla sua decisione del 2010 di trasferire i suoi profitti in Irlanda.

I VANTAGGI

Trasferimento che ha portato all’azienda importanti vantaggi. Come scrive The Guardian, la principale filiale irlandese della società ha pagato 101 milioni di dollari (75 milioni di sterline) di tasse registrando utili per oltre 15 miliardi di dollari nel 2018 (ultimo anno per il quale sono disponibili i numeri).

Le società di Facebook in tutto il mondo hanno pagato la holding irlandese per l’utilizzo della sua proprietà intellettuale.

QUANTE POCHE IMPOSTE PAGA FACEBOOK

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati