Mondo

Perché Baidu, Alibaba e Tencent festeggiano con la pandemia

di

Tencent

Numeri e piani delle big tech cinesi come Baidu, Alibaba e Tencent

 

Come dappertutto nel mondo, i prolungati lockdown in Cina hanno indotto moltissime persone a scoprire e sfruttare i servizi offerti dalla Big Tech cinese, facendo esploderne il volume d’affari, come spiega CNBC, ma anche aprendo loro nuovi modelli di business.

I NUMERI DEL BOOM

Il boom di Big Tech si può vedere nitidamente in borsa: le stime del secondo quadrimestre per il gigante del gaming Tencent sono alle stelle, mentre le azioni di Alibaba sono salite del 30% e le sue entrate del 34% anno su anno.

COSA DICE L’ANALISTA

“Dalla parte del comportamento degli utenti”, osserva Charlie Chai, analista presso 86 Research, “la pandemia ha dato impeto alla penetrazione di diversi e grandi business digitali, permettendo a questi ultimi di crescere significativamente per raggiungere la necessaria scala e raggiungere l’efficienza economica. Il tutto in bravissimo tempo”.

LA CRESCITA DELLE BIG TECH

D’altra parte, i colossi del web come Baidu, Alibaba e Tencent hanno assistito come attoniti a questa crescita formidabile, optando per un taglio degli investimenti nella parte business per capitalizzare al massimo i margini in questo boom consumatosi in un ambiente economico e sociale alquanto turbolento.

LE VIRATE CINESI

“A causa del virus”, nota Abishur Prakash, specialista di geopolitica al Center for Innovating the Future di Toronto, “la Cina ha più fame di tecnologia che mai, dalla salute ai trasporti alla finanza, tanti progetti sono in corso che ricableranno la Cina e posizioneranno la tecnologia al centro di tutto”.

COSA DICE ALIBABA

“Eravamo ben posizionati”, rileva Daniel Zhang e CEDO di Alibaba, “per catturare la crescita dalla trasformazione digitale, che si è accelerata durante la pandemia tanto nel consumo quanto nelle operazione aziendali”.

CAPITOLO CLOUD

Le società adesso si stanno adoperando per portare ancora più business nel cloud e farlo “muovere alla massima velocità” in caso di pandemia. Nel frattempo, esattamente come in tutte le altre parti del mondo, hanno conosciuto un boom anche il lavoro da remoto e altre forme di smart working, e a beneficiarne sono state la piattaforma di Alibaba DingTalk e la versione per impresa del sistema di messaggistica di WeChat.

IL BUSINESS DELLA SANITA’

Da ultimo, le aziende tecnologiche cinesi hanno cominciato ad intravedere opportunità di investimento anche nel settore della sanità. Durante la pandemia, alcune di queste società hanno iniziato a fornire servizi innovativi che possono comprendere addirittura la consulenza on line di medici tramite algoritmi per una corretta somministrazione di un vaccino.

LE MOSSE DI BAIDU E NON SOLO

L’attenzione del Big Tech cinese per il settore della salute non ha fatto che aumentare in questi mesi, al punto che due Big del settore hanno compiuto due mosse inattese: Baidu sta raccogliendo sul mercato due miliardi di dollari per creare ex novo una compagnia biotech e Jd Health International ha avviato una IPO a Hong Kong per un’iniziativa analoga.

Articoli correlati