skip to Main Content

Tutte le mosse energetiche dell’Egitto fra Russia e Arabia Saudita

Egitto

L’Egitto firma un accordo di interconnessione energetica con l’Arabia Saudita e discute di influenza in Libia con la Russia. L’articolo di Giuseppe Gagliano

È stato siglato tra Egitto ed Arabia Saudita un contratto fondamentale che consentirà ai due paesi una interconnessione energetica fino a tre gigawatt.

LE AZIENDE COINVOLTE

Quali saranno le aziende coinvolte? Orascom Construction e Hitachi ABB Power Grids si occuperanno dei lavori in Egitto, mentre Hitachi ABB e SSEM si occuperanno dei lavori nel Regno del Golfo.

IL VALORE DELL’ACCORDO

Questo accordo ha un valore di circa 1,8 miliardi di dollari alla presenza del ministro dell’Energia saudita, il principe Abdulaziz bin Salman, e il ministro dell’Elettricità e dell’Energia rinnovabile egiziano, Mohammed Shaker.

TEMPI E FINANZIAMENTI

Quando il progetto sarà portato a termine – almeno stando alle previsioni -, fornirà energia circa 20 milioni di egiziani e a 2 milioni di sauditi. Il finanziamento di questo progetto è stato fatto dal Kuwait Fund for Arab Economic Development, dall’Arab Fund for Economic Development e dalla Islamic Development Bank, con la fondamentale presenza della Egyptian Electricity Transmission Company.

LO SCOPO DELL’EGITTO

Non è difficile immaginare quale sia lo scopo dell’Egitto: quello di diventare un vero e proprio hub energetico a livello globale non solo per lo scambio di elettricità con l’Europa ma soprattutto con i paesi arabi e anche africani.

I RAPPORTI CON LA RUSSIA SULLA LIBIA

Per quanto riguarda le relazioni bilaterali con la Russia in relazione alla questione libica, l’incontro tra il ministro degli esteri russo e il suo omologo egiziano Sameh Shoukry svoltosi lunedì ha affrontato alcune questioni centrali la principale delle quali è stata la necessità di discutere ufficialmente la road map che è stata approvata durante il forum di dialogo politico libico.
In concreto Russia e Egitto vogliono concretizzare il loro progetto di sfere di influenza bilaterali in Libia. Il fatto che entrambi abbiano messo in evidenza che il loro ruolo di attori esterni in Libia sia stato un ruolo chiave soprattutto nel supportare la Libia verso le lezioni che si terranno il prossimo dicembre dimostra in modo incontrovertibile come la questione libica sia stata attentamente pianificata non solo da questi paesi, ma anche dalla Turchia a danno dell’Italia che si ritaglierà in Libia un ruolo marginale.

I LEGAMI SULLE ARMI

Non dimentichiamoci infine che in questi ultimi anni le relazioni tra Russia ed Egitto anche nel settore degli armamenti è stato assolutamente proficuo, come abbiamo avuto già avuto modo di sottolineare.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore