Mondo

Come prosperano i rapporti tra Algeria e Turchia

di

Algeria

Cosa ha detto il capo di Stato dell’Algeria su Turchia e Francia. L’articolo di Giuseppe Gagliano 

 

Nel corso di una intervista del capo di Stato algerino Abdelmadjid Tebboune, rilasciata al settimanale francese Le Point, sono emersi aspetti di estrema rilevanza sulle scelte politiche che l’Algeria potrebbe compiere — e usiamo per prudenza il condizionale — in relazione alla Turchia.

RIAPPACIFICAZIONE LONTANA CON LA FRANCIA

Dopo avere sottolineato come la riappacificazione con la Francia per la colonizzazione sia ancora lontana — nello specifico come dimenticare la Guerra di Algeria? — il presidente algerino ha voluto precisare — quasi in contrapposizione ai rapporti tesi con la Francia — come le relazioni bilaterali con la Turchia siano ottime.

LE OTTIME RELAZIONI TRA ALGERIA E TURCHIA

Lo dimostrano dei semplici dati: investimenti per circa 5 miliardi di dollari nel Paese Nordafricano, senza alcun vincolo di tipo politico; la firma di una partnership per la fornitura di gas naturale liquefatto fino al 2024 e il volume di scambi commerciali tra Algeria e Turchia, che si aggira tra 3,5 e 4,2 miliardi di dollari, ma che potrebbe arrivare a raggiungere i 5 miliardi di dollari all’anno e la presenza di 800 aziende turche nel tessuto economico algerino.

Naturalmente queste dichiarazioni da parte del presidente algerino non possono che legittimare la proiezione di potenza turca in Africa di cui abbiamo avuto modo di parlare più volte su queste pagine e quindi costituiscono una pessima notizia per il nostro paese che vede oramai la presenza turca sugli scacchieri di interessa nazionale come quello libico e del Mediterraneo orientale.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati