skip to Main Content

Ecco le ultime frecciate della Cina agli Usa (e a Taiwan)

Sri Lanka

Cosa ha detto il ministro degli Esteri della Cina sugli Usa e Taiwan

 

Le dichiarazioni che sono state rilasciate sabato dal ministro degli Esteri cinese Wang Yi  sono molto indicative del modus operandi cinese, che da un lato porge la mano e dall’altro lato porta avanti in modo assolutamente coerente la propria politica di proiezione di potenza in funzione antiamericana.

Concretamente, da diplomatico consumato qual è, il ministro degli Esteri ha paragonato la Cina e gli Stati Uniti ad due navi giganti che devono evitare di scontrarsi l’una con l’altra. Ha quindi inviato gli Stati Uniti a porre in essere una concorrenza positiva e benigna che si deve costruire sul reciproco vantaggio.

Ma nello stesso tempo – durante la conferenza organizzata dalla Comunità di politica estera indonesiana – il Ministro degli esteri cinese ha chiarito – per l ‘ennesima volta – che la Cina non intende rinunciare alla unificazione pacifica di Taiwan. Se questo non sarà possibile a causa della politica di interferenza posta in essere dagli Stati Uniti, procederemo in altro modo.

L’indipendenza di Taiwan è infatti esclusa in maniera categorica dalla Cina.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore