skip to Main Content

Cosa fanno Cina e Pakistan sulla Nuova via della seta

Cina Pakistan

L’articolo di Giuseppe Gagliano

 

Cina e Pakistan hanno riaffermato il loro impegno per consolidare la Belt and Road di Pechino, nonostante l’aumento degli attacchi ribelli nella provincia del Belucistan, dove gli investimenti cinesi hanno alimentato e stanno alimentando insorgenze .

L’impegno per il corridoio economico Cina-Pakistan (CPEC) è arrivato in un incontro a Pechino tra il presidente cinese Xi Jinping e il primo ministro pakistano Imran Khan a margine delle Olimpiadi invernali.

“Pechino è disposto a lavorare con la parte pakistana per allineare le strategie di sviluppo, promuovere lo sviluppo approfondito del CPEC, garantire la corretta attuazione dei grandi progetti ed espandere i campi della scienza e della tecnologia, dell’agricoltura, dei mezzi di sussistenza sociali e delle persone”, ha detto il ministero degli Esteri cinese citando Xi.

L’emittente nazionale Radio Pakistan ha detto che Khan ha accolto con favore l’aumento degli investimenti cinesi e “ha lodato il continuo sostegno e assistenza della Cina allo sviluppo socioeconomico del Pakistan che aveva notevolmente beneficiato dello sviluppo di alta qualità del CPEC”. Lanciato nel 2013, il CPEC è una componente rilevante della Belt and Road Initiative.

Comprende una rete di strade, ferrovie, porti, centrali elettriche, oleodotti e gasdotti e cavi in fibra ottica. Una caratteristica principale del progetto è una strada dallo Xinjiang nell’estremo ovest della Cina al porto di Gwadar in Belucistan.

Ma il progetto è stato afflitto da problemi di sicurezza, a causa dei separatisti in Belucistan che conduno un’insurrezione e accusano la Cina di sfruttare le risorse naturali della regione a spese della gente del posto.

L’Esercito di liberazione del Belucistan (BLA), un gruppo militante separatista, ha rivendicato la responsabilità degli ultimi attacchi a due basi militari nella provincia, da mercoledì a sabato, attacco che ha cagionato la morte di 20 militanti e di nove soldati morti, almeno stando alle dichiarazioni ufficiali dell’esercito pakistano.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore