skip to Main Content

Tim Cook: ci sarà un “grande cambiamento” nel mondo delle automobili

Tim Cook Apple

In un’intervista rilasciata ieri sera al WSJD a Laguna Beach in California, il Ceo Apple Tim Cook ha parlato della prossime sfide di Apple, dagli smartwatch alla TV, del nuovo servizio Apple Music, ma anche di automobili…

Pur continuando a giocare a carte coperte sui progetti di Apple legati allo sviluppo di un’automobile a guida autonoma, Tim Cook si lascia andare ad alcune osservazioni sullo stato attuale dell’industria automobilistica: «Sembra che ci sarà un grande cambiamento in questo settore» e non sarà solo evolutivo. «Quando guardo l’automobile, vedo che il software sta diventando una parte sempre più importante della macchina del futuro». Il Ceo riconosce il peso crescente che le tecnologie di guida autonoma stanno assumendo e prevede per il futuro un allontanamento sempre maggiore dai tradizionali motori a combustione attraverso quello che egli chiama un processo di “elettrificazione” dei veicoli.

Senza svelare i progetti a lungo termine riguardo a un forse troppo chiacchierato sviluppo di un veicolo marchiato con la mela, Tim Cook dichiara che la strategia di Apple è nel breve termine legata allo sviluppo di Car Play, soluzione già estesa a numerosi marchi automobilistici che permette di usufruire dei servizi di un iPhone utilizzando le interfacce già predisposte dai produttori: «Vogliamo che entrare in una macchina sia come avere un’esperienza con iPhone».

Parlando del prossimo lancio della nuova Apple Tv, Tim Cook sembra essere più esuberante: «Non sono mai stato così sicuro, è la fondazione del futuro della TV» aggiungendo che l’attuale modo di guardare è ormai superato. Grazie alla possibilità di registrare programmi e guardarli on-demand non c’è più bisogno di un “canale” tradizionale. Apple Tv sembra essere per il Ceo la piattaforma designata. L’arrivo del nuovo dispositivo è atteso per la prossima settimana.

Apple Tv tim cook

Incalzato sul tema Apple Watch il Ceo si mostra prudente e non svela i numeri precisi delle vendite, «non voglio dare informazioni a nessuno, se non necessario.» Tutto quello che ammette è che la società ha «spedito un sacco» di orologi e ha davanti a se ancora una lunga roadmap.

Tim Cook si dice inoltre soddisfatto del lancio di Apple Music, sarebbero circa 15 milioni gli abbonati al servizio, «più della metà di quei numeri usufruiscono della versione in prova gratuita di 90 giorni, mentre 6,5 milioni o giù di lì stanno pagando il servizio». Il vero punto di forza è per il manager Apple la grande accuratezza e il coinvolgimento umano, sono DJ professionisti a creare le playlist e non gli algoritmi.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore