Innovazione

Qualche dritta per velocizzare comandi su Mint

di

signal

L’articolo di Giordano Alborghetti (LibreItalia e The Document Foundation)

Prima di addentrarci nei singoli programmi vorrei soffermarmi su alcuni aspetti affinché possiate utilizzare Mint sfruttando alcune particolarità che trovo molto interessanti. La prima possibilità sono gli angoli attivi, ovvero far in modo che ogni angolo dello schermo possa imputare un comando per automatizzare alcune funzioni che facciamo spesso senza accorgersene.

Andiamo sul menù principale, dove c’è il campo con la lenta d’ingrandimento, digitiamo “angoli attivi. Si aprirà questa finestra.

Questa è la mia scrivania (in Linux il desktop si chiama scrivania quando è impostata la lingua italiana), come potete osservare uso gli angoli di destra. Se porto il puntatore in alto a destra vedo tutte le aree di lavoro, perché a differenza di Windows, potete aumentare o diminuire le scrivanie, in modo tale che in ogni scrivania, avrete la possibilità di tenere aperto programmi diversi. Mentre nell’angolo in basso sempre a destra, se ho aperto più programmi nella stessa scrivania li posso vedere tutti contemporaneamente in un solo colpo d’occhio.

Può sembrare una cosa banale, ma sono convinto che con il tempo, lo apprezzerete e vi verrà spontaneo usarla.

Adesso parliamo degli shortcuts o abbreviazioni da tastiera. Cosa sono? In pratica quando vogliamo richiamare un programma, una cartella, un documento, anziché andarlo a cercare nel percorso dedicato, possiamo usare dei programmi ad hoc che ci facilitano il lavoro. Per richiamare il programma, una volta installato, gli assegneremo un tasto, io per esempio uso f3, nella finestra inizieremo a digitare il programma o il file che vogliamo aprire. Se voglio aprire Firefox, inizio a digitare sulla tastiera le prime lettere e vedrete apparire l’icona del browser, a questo punto userò il tasto invio e il programma si aprirà velocemente. Dopo poche volte il programma apprenderà (quasi una sorta di Machine Learning), che anche solo digitando la F io voglio usare Firefox.

Purtroppo nativamente Mint non da questa possibilità, quindi oggi impareremo ad installare un programma, si chiama Kupfer. È un file che ha l’estensione .deb, per la sua installazione si comporta come i file .exe in Windows. Cliccate sopra il file e seguite la procedura. Avrete notato che nel sito indicato c’è il file nelle varie Distro, ma non c’è Mint. Questo perché Mint è una “derivata” da Ubuntu, quindi se avete installato Mint 20, dovrete guardare Ubuntu 20.04 LTS (la versione viene aggiornata per cinque anni). Una volta installato potrete configurarlo a vostro piacere. Se andate nelle: preferenze, catalogo, “Index Folders”, potrete “insegnarli” i percorsi dei file che volete richiamare velocemente.

Ma perché dovrei fare tutto questo? Semplicemente perché se impariamo ad usare gli shortcuts anziché il mouse o il touchpad, sollecitiamo meno le articolazioni della mano, la muscolatura dell’avambraccio e della spalla. A tutto vantaggio della nostra salute!

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati