Innovazione

Ecco i programmi per la sezione grafica di Mint

di

grafica

L’articolo di Giordano Alborghetti (LibreItalia e The Document Foundation)

Continuando nella nostra esplorazione di Mint 20 occupiamoci oggi della sezione grafica. Inizialmente, così come in audio-video, troverete pochi programmi, per questo motivo installeremo del software aggiuntivo, per la precisione: Darktable, Gimp, Shotwell. Già inclusi trovate Pix, per organizzare le vostre foto, Drawing simile a Paint di Microsoft.

Il primo programma di cui vi voglio parlare è Darktable, ora che avete iniziato a prendere dimestichezza con il terminale lo apriamo e digitiamo “sudo apt install darktable”. Ma cosa è Darktable? È un software adatto a chi, utilizzando fotocamere digitali, esegue degli scatti in formato raw, Cosa si intende per formato raw? Il formato raw è il file “grezzo” con cui viene scattata una foto. Rispetto a un file jpeg che comprime una foto perdendo delle informazioni, questo per far si che il file stesso non “pesi” molto, il file raw non ha nessuna compressione, quindi non ha perdita di informazioni, pensando di conseguenze molto di più. Per poterlo elaborare serve un programma specifico. Ed è quello che fa molto bene Darktable. Se siete degli appassionati fotografi questo è il programma per voi! Passiamo ora al secondo software della nostra rassegna: Gimp. Anche in questo caso per installarlo “sudo apt install gimp”. Gimp lo possiamo tranquillamente paragonare a Photoshop, con la differenza che essendo un programma libero non costa nulla rispetto a Photoshop che costa € 1.500. Anche questo programma viene utilizzato per modificare le nostre foto, ma può fare molto di più. Tenete presente che il manuale completo è di 450 pagine.

Fra l’altro potete importare un file pdf e trasformarlo in un file jpeg o png. Potete rendere trasparente un logo. Mettere insieme due o più foto. Solo per fare qualche esempio. Avrete modo di scoprirlo accorgendovi, se non siete dei fotografi professionisti, che potete tranquillamente usarlo al posto di programmi molto più blasonati e conosciuti.

Passiamo ora all’ultimo programma della lista. Si chiama Shotwell. Anche questo serve per organizzare le foto, ma a differenza di Pix, potete usarlo anche per fare una prima modifica alle vostre foto. Ad ogni foto vi appaiono le indicazioni relative, ovvero dimensione, esposizione, iso, ecc. Vi suggerisco di copiarle senza importarle altrimenti occuperete molto spazio del vostro hard disk. Anche per oggi ho terminato.

La prossima volta parleremo della sezione internet.

Gli argomenti e i programmi da trattare saranno diversi anche in tema di privacy e sicurezza, è probabile che la dovrò dividere in due puntante.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati