skip to Main Content

Perché Tencent e NetEase non si divertono più in Borsa

Dalla Cina nuove regole sull’uso videogame per i più piccoli. Tencent e NetEase accusano il colpo in Borsa

Game over per i giocatori minorenni nel paese del Dragone?

La Cina ha diramato nuove regole per i fan dei videogiochi: se hai meno di 18 anni puoi giocare sole tre ore a settimana.

Lunedì la National Press and Publication Administration, autorità di Pechino che regolamenta il comparto editoriale e l’utilizzo di Internet, ha emanato nuove misure rigorose volte a frenare quella che le autorità descrivono come la dipendenza dai videogiochi dei giovani.

Inoltre alle società di gioco online, come le cinesi Tencent e NetEase, sarebbe vietato fornire servizi di gioco ai minori in qualsiasi forma al di fuori di tali orari. Non solo, dovrebbero assicurarsi di aver messo in atto sistemi di verifica dell’identità reale dei giocatori.

Alla borsa di Hong Kong, i titoli hanno accusato la decisione del regolatore, che sovrintende al mercato dei videogiochi del paese.

NetEase, quotata a Wall Street come Tencent, cede il 3%, dopo aver perso il 4%. Tencent azzera invece le perdite iniziali, dopo aver ceduto più del 3%. La maggior parte del fatturato di entrambe le società deriva proprio dal business dei videogiochi.

La nuova regola è arrivata nel mezzo di un’ampia repressione dei giganti della tecnologia cinese, come Alibaba, Didi e Tencent, nonché di una serie di riforme sulle attività considerate da Pechino dannose per le giovani generazioni, tra cui la cultura dei fan delle celebrità e l’insegnamento privato.

Tutti i dettagli.

LE NUOVE REGOLE CINESI PER L’UTILIZZO DEI VIDEOGIOCHI

La Cina ha una nuova regola per le centinaia di milioni di giovani giocatori del Paese: niente videogiochi online durante la settimana scolastica e un’ora al giorno il venerdì, i fine settimana e i giorni festivi, come riportato dall’agenzia di stampa statale Xinhua, ripresa dal Wall Street Journal.

Il nuovo regolamento, presentato dalla National Press and Publication Administration c, vieterà ai minori, definiti come i minori di 18 anni, di giocare ai videogiochi online interamente tra lunedì e giovedì. Negli altri tre giorni della settimana e nei giorni festivi, potranno giocare solo tra le 20:00. e 21:00.

La mossa dell’autorità è un tentativo di frenare la dipendenza dai videogiochi tra i bambini.

REGISTRARSI CON L’IDENTITÀ

Ma oltre alla limitazione temporale dei videogames, per le società del settore c’è anche un “obbligo” incluso nelle nuove regole.

Tutti i videogiochi online dovranno essere collegati infatti a un sistema “anti-dipendenza” gestito dalla National Press and Publication Administration. Il regolamento, che entrerà in vigore mercoledì, richiederà a tutti gli utenti di registrarsi utilizzando i loro veri nomi e documenti di identità rilasciati dal governo.

Le nuove regole stabiliscono anche che le aziende devono assicurarsi che i giocatori utilizzino i loro veri nomi per registrarsi e devono impedire alle persone che non usano la loro vera identità di accedere ai videogiochi.

L’ultima mossa ha seguito i rapporti secondo cui i bambini stavano usando i documenti d’identità degli adulti per eludere le regole, spiega Xinhua. In precedenza, le autorità avevano limitato il tempo di gioco dei giovani giocatori a 1,5 ore al giorno e a tre ore nei giorni festivi.

BARCOLLA TENCENT

Le azioni di Tencent, la più grande società di giochi al mondo per fatturato, sono scese del 3,6% negli scambi di martedì. Il titolo ha perso quasi il 5% da quando l’articolo dei media statali che descriveva il gioco come oppio spirituale.

Si tratta infatti della seconda batosta nel giro di un mese per le società di videogiochi cinesi.

Il 3 agosto un articolo pubblicato dall’Economic Information Daily, gestito dallo stato, affermava che troppo tempo a giocare online potrebbe avere effetti negativi sui bambini, sottolineando le richieste degli esperti per una regolamentazione più severa.

L’articolo ha provocato un calo significativo del valore delle azioni di alcune delle più grandi società di gioco online della Cina.

E NON SOLO

La notizia delle nuove regole diramata ieri ha scosso nuovamente i titoli delle società di videogames.

NetEase, quotata negli Stati Uniti, è sceso del 3,4% negli scambi overnight con le azioni di Hong Kong in calo di un importo simile martedì.

Anche Krafton Inc, la società sudcoreana sostenuta da Tencent Holdings dietro il videogioco di successo PlayerUnknown’s Battlegrounds (PUBG), è scesa del 3,4%.

NON È LA PRIMA STRETTA DI PECHINO

Non è la prima volta che la Cina approva misure per limitare il gioco tra bambini e adolescenti. Nel 2019, nuove regole hanno imposto ai minori di giocare online solo per un massimo di 90 minuti al giorno e non potevano giocare affatto tra le 22 e le 8 del mattino. Allora erano richiesti anche nomi e numeri di telefono reali.

E il gigante dei videogiochi cinese è corso ai ripari nel frattempo: a luglio Tencent aveva annunciato che stava implementando il riconoscimento facciale per impedire ai bambini di giocare tra le 22 e le 8.

COSA SI ASPETTANO GLI ANALISTI

Il gioco è la più grande fonte di entrate per NetEase e Tencent. Ma gli analisti non si aspettano un enorme impatto sulle aziende a causa delle nuove regole, sottolinea Cnbc.

Di recente Tencent affermato che solo una piccola quantità di entrate di gioco proviene dai giocatori più giovani in Cina.

“Stimiamo che circa il 5% delle entrate derivanti dai giochi provenga da minori di 18 anni e riteniamo che Tencent abbia un impatto sui guadagni di circa il 3% se supponiamo che il gioco contribuisca a circa il 60% dei guadagni totali”, ha affermato la banca d’investimento Jefferies in una nota pubblicata lunedì. “I minori rappresentano una singola cifra bassa delle entrate di gioco di NetEase”, hanno aggiunto gli analisti.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore