skip to Main Content

Perché il Regno Unito molla l’americana Palantir a favore di Bae Systems

Palantir Wa

Che cosa ha deciso il Regno Unito sulla piattaforma di analisi dei dati sanitari: al posto dell’americana Palantir è stata scelta la britannica Bae System

 

Battuta d’arresto per la controversa società tecnologica statunitense Palantir nel Regno Unito.

Il Dipartimento della salute e dell’assistenza sociale del paese ha concluso un accordo sui dati sull’assistenza sociale per adulti con Palantir. La decisione arriva a seguito delle critiche degli attivisti per la privacy.

Il mese scorso il dipartimento ha pubblicato un documento in cui affermava che stava cercando un’azienda per la migrazione dei dati sull’assistenza sociale per adulti da un sistema progettato e gestito da Palantir a un nuovo sistema interno.

A fine marzo 2020 l’Nhs (il sistema sanitario inglese) aveva inoltre incaricato l’azienda per lavorare su un “archivio dati” Covid. Così da gestire la distribuzione di Dpi e altre apparecchiature mediche tra gli ospedali del Regno Unito durante la pandemia.

Tuttavia, ora il dipartimento britannico “sta cercando di abbandonare la dipendenza da piattaforme e software di analisi dei dati di terze parti”. La scelta ricade infatti su un sistema gestito internamente e costruito dall’appaltatore della difesa britannico, Bae Systems.

Tutti i dettagli.

LE PROTESTE DEGLI ATTIVISTI PER LA PRIVACY

Come dicevamo, a marzo 2020  l’Nhs ha incaricato Palantir per lavorare su un database Covid. Tuttavia, openDemocracy ha rivelato nel dicembre 2020 che il servizio sanitario nazionale ha firmato un accordo biennale da 23 milioni di sterline per estendere il suo contratto con Palantir.

All’epoca gli attivisti per la privacy hanno avvertito che quel rapporto avrebbe potuto comportare un trasferimento “senza precedenti” di informazioni sanitarie sensibili dei cittadini a una società privata.

A febbraio, openDemocracy e il gruppo di giustizia tecnologica, Foxglove, hanno avviato procedimenti legali contro il governo per costringerlo a impegnarsi per evitare di estendere il contratto di Palantir oltre la pandemia di Covid-19 senza una consultazione pubblica.

A marzo, il Dipartimento della Salute ha dichiarato di aver sospeso il contratto e di aver avviato una consultazione prima di riprenderlo.

IL NUOVO BANDO DI GARA

Ad agosto il Dipartimento della salute e dell’assistenza sociale britannico ha pubblicato un bando in cui dichiara che desidera migrare dall’attuale soluzione Palantir al sistema Edge (Environment for Data Gathering and Engineering) per i dati sull’assistenza sociale per adulti. A sviluppare il sistema è il colosso della difesa britannico BAE Systems.

Tuttavia,  dipartimento non ha confermato se il contratto sui dati dell’assistenza sociale per adulti è separato dal lavoro di Palantir sul datastore Covid dell’Nhs.

LA POSIZIONE DELLA SOCIETÀ AMERICANA

“Il dashboard dell’assistenza sociale per gli adulti è un’aggiunta al contratto esistente dell’Nhs e passerà a una base mensile a partire da settembre 2021”, ha detto un portavoce di Palantir alla Cnbc.

COS’È PALANTIR

Fondata nel 2003, Palantir porta il nome della pietra del Signore degli Anelli che permette di comunicare a grande distanza. Il co-fondatore Peter Thiel ha stretti legami con l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, oltre che con il Pentagono e settori di forze dell’ordine e di intelligence.

Come ricorda il Journal, si dice che Palantir abbia avuto un ruolo nel localizzare Osama bin Laden. Non solo, Palantir ha aiutato il governo degli Stati Uniti a coordinare la sua risposta allo scoppio del colera ad Haiti a seguito di un terremoto nel 2010.

Palantir ha attirato oltre 3 miliardi di dollari di finanziamenti in capitale di rischio da parte di investitori, tra cui In-Q-Tel, il braccio di investimento della Cia.

IL BUSINESS LEGATO ALLA LOTTA AL COVID

Durante la pandemia, Palantir ha aiutato i governi di più di una dozzina di paesi con l’analisi dei dati sul coronavirus. Il software dell’azienda aggrega casi segnalati, tiene traccia della distribuzione di apparecchiature mediche e prevede futuri focolai.

IL BILANCIO DALL’IPO DELL’ANNO SCORSO

La controversa società di data-mining ha debuttato alla Borsa di New York alla fine di ottobre 2020.

Dall’Ipo ad oggi la società ha fatto registrare un +189,57%, portando la proprio quotazione sulla borsa di New York ai 25 dollari odierni (contro i 9,20 dollari di ottobre 2020) per una capitalizzazione di mercato di circa 50 miliardi di dollari.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore