skip to Main Content

Non solo sulla nuvola, Nextcloud lancia la sfida a Microsoft anche su Office

Nextcloud Office

La tedesca Nextcloud ha avviato la formazione di un comitato che si occuperà di sovrintendere l’implementazione di un Office aperto, decentralizzato e scalabile all’interno dell’Ue

Non solo sul cloud, il service provider tedesco Nextcloud lancia una sfida al colosso americano Microsoft anche su Office offrendo una piattaforma basata su software open source.

Mentre i governi europei affrontano le sfide della dipendenza e del controllo dei dati, la società tedesca ha puntato sulla costruzione di una piattaforma alternativa per l’ufficio online.

Di recente Nextcloud GmbH ha annunciato un’iniziativa europea per costruire un ufficio digitalmente sovrano, integrato nella piattaforma di collaborazione Nextcloud. L’iniziativa, avviata all’inizio del 2021, è una risposta alla crescente necessità nell’Ue di uno strumento di collaborazione documentale indipendente, on-premises e affidabile.

“La posizione dominante di un piccolo numero di piattaforme di collaborazione digitale minaccia la sovranità europea, attirando l’attenzione delle autorità antitrust come nel recente caso che ha coinvolto Microsoft” spiega la società in una nota.

La Commissione europea sta esaminando infatti i reclami ricevuti lo scorso anno dalla tedesca NextCloud, dalla francese OVHcloud e dall’italiana Aruba in merito ai termini di licenza di Microsoft e alle pratiche di collegamento tra Microsoft Azure e altri servizi. Proprio questa settimana il colosso tecnologico di Redmond ha affermato che gli accordi di licenza modificati e altre modifiche che semplificano la concorrenza dei fornitori di servizi cloud entreranno in vigore il 1° ottobre. Il presidente di Microsoft Brad Smith aveva annunciato le modifiche a maggio ma non ha detto quando sarebbero entrate in vigore.

Tutti i dettagli.

UNA PIATTAFORMA DI LAVORO OPEN SOURCE E CONFORME AL GDPR

Nextcloud ha annunciato la formazione di un comitato consultivo con membri dei governi federale e locale svedese, tedesco, svizzero e di altri Paesi per promuovere lo sviluppo di Nextcloud Office aprendo alla comunicazione diretta tra il team di sviluppo e gli utenti.

L’obiettivo è infatti un ufficio locale, conforme al Gdpr, open source, conforme agli standard, facile da usare, performante e decentralizzato, che non soffra di vendor lock-in o di fughe di dati verso terze parti e paesi. Il consiglio è ora alla ricerca di nuovi membri che partecipino alla promozione della sovranità digitale europea.

MANTENERE LA COMPATIBILITÀ DI MICROSOFT OFFICE

Infine, la piattaforma di Nextcloud garantisce compatibilità per Microsoft Office con i documenti dal momento che risulta una preoccupazione fondamentale per i nostri utenti. “Lavoriamo per assicurarci che Nextcloud Office abbia una compatibilità con i formati dei documenti MS Office migliore di quella che i vari prodotti Microsoft stessi hanno tra le varie piattaforme e nel corso degli anni. I clienti avranno meno casi in cui Nextcloud Office non è in grado di visualizzare elementi di documenti rispetto a quelli che incontreranno su MS 365, soprattutto con documenti e formati di file legacy” sottolinea l’azienda tedesca.

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore