skip to Main Content

Leonardo, tutti i nuovi piani di Drs

Leonardo Drs

Leonardo ha comunicato che la controllata statunitense Leonardo Drs ha perfezionato la vendita del business Global Enterprise Solutions (Ges) a Ses per un importo pari a 450 milioni di dollari. Si avvicina lo sbarco al Nasdaq per Drs con l’israeliana Rada

 

Closing della cessione di Ges per Leonardo.

Ieri il gruppo della difesa e aerospazio italiano ha comunicato che la controllata statunitense Leonardo Drs ha perfezionato la vendita del business Global Enterprise Solutions (Ges) a Ses per un importo pari a 450 milioni di dollari, al lordo della tassazione. Lo ha reso noto Leonardo.

La finalizzazione dell’operazione è avvenuta in seguito all’ottenimento di tutte le approvazioni normative richieste, si legge in una nota.

L’operazione era stata annunciata lo scorso 22 marzo con l’obiettivo di ottimizzare il proprio portafoglio e continuare a concentrarsi sul core business. Infatti, oltre alla cessione di Ges, Drs ha venduto anche la partecipazione nella joint venture Advanced Acoustic Concepts (Aac) a Tdsi, controllata da Thales.

Dopodiché, a giugno Leonardo ha annunciato la fusione tra Leonardo Drs e Rada Electronic Industries, azienda leader nei radar tattici tra cui la protezione di infrastrutture critiche, la protezione militare attiva e le applicazioni contro i droni.

Per effetto della fusione, si legge in una nota, Leonardo Drs acquisirà il 100% del capitale sociale di Rada in cambio dell’assegnazione a favore degli attuali azionisti di Rada del 19,5% circa nella Leonardo Drs. Il gruppo ex Finmeccanica, tramite la propria controllata statunitense Leonardo Holding, continuerà a possedere l’80,5% della società combinata.

Al perfezionamento dell’operazione, previsto nell’ultimo trimestre dell’anno, Leonardo Drs sarà quotata sia al Nasdaq che al Tase (borsa di Tel Aviv) con il simbolo “DRS”.

Dunque doppia quotazione in vista per Leonardo Drs. Lo scorso anno Leonardo aveva rinviato infatti un’offerta pubblica iniziale (Ipo), citando le “avverse condizioni di mercato”. Il progetto di Ipo prevedeva il collocamento del 22-25% di Drs per un incasso totale tra 730 e 800 milioni per la controllante che avrebbe mantenuto tra il 75% e il 78% del gruppo americano del settore difesa.

IL CLOSING DELLA VENDITA DI GES

Avvenuto secondo i tempi previsti, Il closing dell’operazione previsto per la seconda metà del 2022.  L’accordo era soggetto alle autorizzazioni tipiche per tale tipo di operazioni (incluse Hart-Scott Rodino e CFIUS in US).

COSA FA GES

Global Enterprise Solutions (Ges), business unit dell’appaltatore della difesa Leonardo Drs, è uno dei pochi integratori di rete che forniscono servizi satcom gestiti al Dipartimento della Difesa e ad altre agenzie governative. Il Pentagono si affida agli integratori per unire le reti di più fornitori, sottolinea Spacenews.

GES INGLOBATA IN SES

Dal primo agosto Ges entra ufficialmente a far parte di Ses Government Solutions, con sede a Reston, Virginia, controllata da Ses,

La società ha affermato che l’investimento accelera la strategia di SES di far crescere le sue attività nel settore della difesa e del governo. “Le entrate di SES derivanti dal servizio al governo degli Stati Uniti raddoppieranno di dimensioni con la combinazione di GES e SES GS”, ha affermato Pete Hoene, presidente e ceo di Ses Government Solutions.

Per oltre 40 anni, Ses Gs ha supportato le operazioni mission-essenziali del Combatant Command (COCOM), dei servizi militari e di altri clienti del governo degli Stati Uniti. Inoltre Ses GS offre soluzioni di comunicazione satellitare sfruttando i 70 satelliti di SES in orbita geostazionaria e terrestre media e supportando l’infrastruttura di terra.

I PROGETTI DI DRS CON RADA

Nel frattempo, Drs si concentra sulla doppia quotazione con Rada. Pronto lo sbarco al Nasdaq, depositati alla Sec i target dell’operazione di fusione, ha riportato la scorsa settimana MF.

Come comunica Rada sul sito, la società combinata ha 2,7 miliardi di dollari di ricavi e Ebitda pari a 305 milioni di dollari nel 2021. Una volta che la Sec, l’ente federale statunitense preposto alla vigilanza della borsa valori, avrà esaminato i dati, si procederà con l’approvazione degli azionisti di Rada.

Il perfezionamento dell’operazione è previsto per metà autunno.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore