Innovazione

Internet delle cose , cresce il mercato e si configurano nuove strategie

di

Internet delle cose

Il 2015 è stato un anno importante per l’internet delle cose in Italia: il mercato del settore ha registrato una crescita del +30% sul 2014

Il mercato dell’internet delle cose cresce, anche in Italia. Nel 2015 ha registrato una crescita pari a 2 miliardi di euro, il 30% in più rispetto al 2014. Si amplia anche lo scenario applicativo e si configurano nuove strategie di utilizzo dei dati resi disponibili dagli oggetti connessi. Sono questi i dati emersi oggi nel convegno “Il futuro è già presente!”, a conclusione dell’edizione 2015-16 della Ricerca dell’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano.

La buona notizia, aldilà dei numeri, è che finalmente il nostro Paese ha creato i giusti presupposti per un vero sviluppo della tecnologia dell’ internet delle cose su tutti i fronti (città, consumatori e imprese). È tempo di innovazione: dalle nuove reti di comunicazione dedicate all’IoT, in arrivo nelle prime città italiane, all’evoluzione dell’offerta in ambito Smart Home, pronta a sbarcare anche nelle catene della grande distribuzione, fino ai servizi innovativi per l’“Industry 4.0”. In particolare, in ambito Smart Building e Smart Home, la diffusione di soluzioni IoT risponde soprattutto a bisogni di efficienza energetica, sicurezza e comfort. La Ricerca 2015-16 dell’Osservatorio Internet of Things del Politecnico di Milano ha registrato la propensione crescente dei consumatori a installare oggetti connessi rimandandone, però, l’acquisto effettivo e prediligendo ancora l’idea di affidare a un tecnico specializzato la realizzazione di un impianto intelligente nella propria abitazione.

Quello di Internet of Things è un mercato enorme, che entro il 2020, a livello globale, raggiungerà 1,7 trilioni di dollari in prodotti e servizi, e 263 miliardi di dollari in supporto. Gli apparati collegati saranno miliardi, con stime che variano tra i 13 e i 25 miliardi entro il 2020.

osservatorio-InternetOfThings

L’internet delle cose, secondo ABB

Anche Abb, leader nell’Industry 4.0, è intervenuto al convegno “Il futuro è già presente!”. Il valore dell’accesso alle informazioni generate dalle applicazioni IoT è stato comprovato anche attraverso il recente sondaggio condotto da ABB sulle maggiori utility di energia, acqua e gas nel mondo. L’interconnessione di Cose, Servizi e Persone (IoTSP, Internet of Things, Services and People), che l’azienda sviluppa da oltre un decennio con il suo portafoglio di sistemi di controllo dei processi, soluzioni di comunicazione, sensori e software, consentirà ai clienti di disporre di analisi di dati sempre più integrati, anche grazie ai servizi cloud, con cui migliorare pianificazione, produttività e sicurezza della Smart Factory.

“ABB è un protagonista della quarta rivoluzione industriale perché sta applicando le funzionalità abilitanti di IoTSP ai propri processi produttivi in tutto il mondo e perché, al tempo stesso, sta proponendo questo nuovo approccio ai propri clienti facendo leva sull’integrazione di prodotti, sistemi, software e servizi innovativi e consolidati” commenta Luca Zanella, Business Development Manager di ABB Italia. “Con le nostre proposte, lavoriamo in stretta partnership con i clienti per aumentare l’efficienza e migliorare la produttività in ogni settore, dalle utility e industrie alla Smart Home e agli Smart Building, fino ai trasporti e alle infrastrutture”.

Alla fiera di Hannover, che si terrà dal 25 al 29 aprile, ABB presenterà una grande varietà di soluzioni digitali di tendenza che vedono I’IoTSP come l’incarnazione di innovazioni orientate al futuro, allineandosi perfettamente al tema su cui si incentra quest’anno la manifestazione “Industria integrata – Scoprire le soluzioni”. Le soluzioni IoTSP sono progettate per migliorare la produttività, aumentare l’efficienza e aprire la porta a nuovi modelli di business. Ciò consente ai clienti di ottimizzare i servizi e rafforzare considerevolmente i loro vantaggi in termini di competitività.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati