Innovazione

Internet 5G, le Tlc sono pronte

di

smartphone 5g

Gli operatori accelerano le operazioni per l’adozione del 5G e la maggior parte ha avviato sperimentazioni

 

Internet 5G non si farà attendere ancora per molto. Parola di un report di Ericsson, dal titolo “5G Readiness”, secondo cui gli operatori sarebbero già pronti alla rivoluzione di internet mobile: le tlc hanno già avviato (78% degli intervistati) sperimentazioni in questo ambito, accelerando anche le attività di adozione della tecnologia.

Sempre secondo lo studio, ben il 28% degli operatori analizzati, sarebbe pronto ad implementare il 5G già dal prossimo anno. “Nell’edizione 2016 di questa indagine, il 90% degli intervistati puntava alla clientela consumer quale target principale del proprio business plan dedicato al 5G. Quest’anno, abbiamo rilevato una ripartizione più uniforme tra i tre segmenti e gli operatori hanno individuato opportunità commerciali anche nel segmento degli utenti enterprise e tra le industrie specializzate”, ha commentato Thomas Noren, Head of 5G Commercialization di Ericsson.

Internet 5gSe il mercato consumer, infatti, è prossimo alla saturazione, nuove opportunità per le tlc potrebbero arrivare da una strategia che guarda anche a segmenti industriali verticali (58% delle aziende intervistate pianifica in tal senso) e a utenti business (56% delle aziende).

Il 5G migliorerà i settori media ed entertainment, automotive e trasporto pubblico, ma anche healthcare, energia e utility. La velocità di internet, che sarà superiore da cento a mille volte rispetto a quella delle reti 4G, offrirà agli utenti nuovi modi di sfruttare il traffico dati, attraverso onde radio tra 30 e 300 GHz, la banda di frequenza più alta possibile.

Grazie al 5G, per intenderci, potremo scaricare un film in pochi secondi, o guardare la tv direttamente dal nostro smartphone, grazie ad una velocità di “10 gigabit al secondo o anche di più, con uno o anche diverse centinaia di Mbps al margine della cella” , spiega Ted Rappaport, direttore del centro di ricerche NYU Wireless.

Il 5G incentiverà anche lo sviluppo e la diffusione dell’Internet of Things, rivoluzionando le nostre abitudini.

I primi Paesi che lanceranno la nuova tecnologia saranno Giappone e Corea del Sud, si vocifera,  in occasione delle Olimpiadi del 2018 e 2020 mentre negli Stati Uniti il nuovo sistema sarà inizialmente utilizzato come tecnologia per l’ultimo miglio delle connessioni ultrabroadband.

Anche l’Italia comunque vuole puntare sul nuovo mercato. Il Governo ha dato il via libera alla sperimentazione dell’internet 5G nelle città di Milano, Prato, L’Aquila, Bari e Matera. Se i progetti daranno i frutti sperati, allora questa tecnologia sarà resa disponibile su tutto il suolo nazionale.
Il Ministero dello Sviluppo economico ha pubblicato l’avviso pubblico relativo ai progetti di sperimentazione: non si tratterà solo di implemetare la velocità del 4g, ma di fornire l’Italia di una piattaforma che apre nuove opportunità di sviluppo. Dunque un cammino importante verso le opportunità che ci riserva il futuro.

Dicevamo che i progetti, al momento coinvolgono solo 5 città. È prevista una fase pre-commerciale, una sorta di test, in cui non tutti potranno avere accesso alla tecnologia. La fase di sperimentazione dovrebbe avere fine nel 2020. Solo dopo inizierà la vera rivoluzione.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati