skip to Main Content

Huawei alla conquista del mercato del cloud computing

Digital Decade

Huawei si propone come partner delle aziende che intendono avviare il processo di digitalizzazione. L’azienda cinese prova a conquistare il mercato del cloud computing

Huawei Technologies Co. punta sul cloud computing. L’azienda cinese, che deteniete il terzo posto nel mercato smartphone, dietro a Samsung ed Apple, non è solo apparecchi elettronici, ma molto di più. O almeno vuole dimostrare di esserlo.

Huawei si propone, come racconta Bloomberg, di diventare uno dei principali fornitori di software e servizi cloud, con l’obiettivo di creare un business di 10 miliardi di dollari entro il 2020. L’intenzione dell’azienda cinese, come ha raccontato l’amministratore delegato Ken Hu, è quella di investire nel cloud e tentare una rapida crescita nel settore, fornendo chip, server e attrezzature per un mercato in forte espansione, mantenendo fede alla cultura incentrata sul cliente.

Per raggiungere i suoi ambiziosi obiettivi e conquistare il mercato dei servizi cloud, Huawei ha avviato anche collaborazioni con imprese estere, tra cui SAP e Intel Corp. L’azienda cinese crede nel futuro del cloud: “enetrerà nelle industrie, comprese le industrie tradizionali a livello globale. L’adozione del cloud computing sarà il modo in cui le aziende digitalizzeranno le loro attività”, ha affermato ken Hu ai giornalisti, in occasione della prima edizione di Huawei Connect, la conferenza integrata organizzata dall’azienda per l’ecosistema Ict globale.

Huawei“Ci sono molti modi diversi per entrare nel mercato globale del cloud computing”, Huawei intende contribuire attivamente alla trasformazione digitale e alla diffusione del cloud. In futuro, “ Le persone e gli oggetti saranno in grado di percepire l’ambiente in cui si trovano e i dispositivi fungeranno da punto d’accesso al mondo intelligente. Le reti ottiche e wireless forniranno connessioni ubique a banda ultra-larga. Nel frattempo, computer interconnessi in tutto il mondo aggregheranno enormi quantità di dati, formando una “mente digitale” in cloud che si evolverà in tempo reale e non invecchierà mai, fornendo intelligenza che può essere utilizzata in qualsiasi momento da persone e macchine tramite connessioni e dispositivi ad alta velocità”.

Nella sola Cina, il giro d’affari per il cloud computing potrebbe raggiungere 20 miliardi di dollari entro il 2020, secondo le stime diffuse dalla società di consulenza Bain & Co. Ma è ovvio, che Huawei punta al mercato globale, nonostante i sospetti americani circa lo spionaggio cinese, che hanno mantenuto i dispositivi dell’azienda fuori dagli Stati Uniti.

“Il Cloud sta cambiando tutto. Noi consideriamo il cambiamento come un processo di rinascita. Per ogni business nell’era del Cloud 2.0, il cambiamento porta speranza, e attraverso l’azione possiamo plasmare il futuro”, ha continuato Ken Hu. “L’esperienza e la capacità di Huawei di integrare tecnologie in diversi settori è un vantaggio unico” ha detto.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore