Innovazione

Furti in casa: come proteggersi dai ladri con la domotica

di

furti in casa

La domotica integra i sistemi di sicurezza contro i furti in casa a sistemi di comfort, risparmio e comunicazione

I furti in casa si possono prevenire con la domotica. Il tradizionale impianto antifurto, utilizzato ancora dai più per difendere la propria casa dai ladri, sembra essere cosa superata. Un allarme che si attiva non spaventa più i ‘professionisti’ del furto, che spesso conoscono anche le tecniche per disattivare il sistema, intrufolandosi in casa tranquillamente.

Le ultime novità in tema di sicurezza e protezione della nostra abitazione arrivano dalla domotica, che propone dispositivi antintrusione, in versione wireless o con cavo, che rispondono a un’esigenza sempre più diffusa: non solo difendere la casa, ma proteggere anche le persone mentre sono nell’abitazione.

Sistemi domotici per prevenire i furti in casa

By-Me di Vimar

Il sistema di allarme progettato da Vimar contro i furti in casa presiede alla protezione perimetrale esterna (terrazzo, giardino), a quella interna (persiane, tapparelle, finestre) e a quella volumetrica, attraverso rivelatori di presenza a infrarossi passivi e con telecamere a presidio di determinati ambienti, rivelatori di presenza che segnalano indebite intrusioni lanciando un allarme acustico e via sms. By-Me è dotato di sensori collegati con appositi dispositivi per l’attivazione e la disattivazione, come tastierini digitali e chiavi a trasponder, controllati e gestiti dalla Centrale domotica o dal Touch screen. Ogni sensore non solo rileva la presenza di un intruso, ma può anche essere utilizzato per l’accensione o lo spegnimento delle luci, come un rivelatore di apertura finestre può servire a dare il comando automatico per lo spegnimento del clima.

furti in casa

My Home di Bticino

Parliamo di un dispositivo che integra i sistemi di sicurezza con quelli di comfort, risparmio e comunicazione, consentendo di associare all’inserimento dell’antifurto una programmazione che preveda lo spegnimento di tutte le luci, chiusura di tutte le tapparelle, regolazione del riscaldamento ad un livello più basso.

Il sistema, dotato di Centrale di controllo, dispositivi di gestione e sensori volumetrici e perimetrali, è in grado di rilevare intrusioni e segnalarle tempestivamente con allarmi sonori, visivi e messaggi telefonici. L’impianto può anche realizzare funzioni di Telesoccorso per anziani e la protezione della casa nei confronti di fughe di gas o di acqua.

La domotica di GEWISS

Si tratta di un sistema antintrusione composto da una centrale di comando, una tastiera Touch, inseritori, rivelatori, avvisatori acustici filari e una serie di dispositivi a radiofrequenza, che consentono di estendere il sistema anche laddove risulti difficile utilizzare la tecnologia filare. Tra gli accessori anche un telecomando bidirezionale, con feedback visivo di conferma di ricezione del comando e dotato di funzione antipanico e un’interfaccia KNX per gestire le funzionalità del sistema antintrusione dal mondo domotico. È possibile visualizzare lo storico degli allarmi, con evidenza di data, ora e nome del sensore che ha generato l’evento, e mostrare la temperatura dell’ambiente.

Il sistema può essere integrato all’impianto domotico GEWISS, in modo da assumere, attraverso la tastiera, il controllo dell’abitazione (climatizzazione, illuminazione, movimentazione tapparelle/tende, etc.) e attivare la protezione da qualsiasi punto di comando.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati