Innovazione

Food delivery, Prosus vuole banchettare a tutti i costi con Just Eat

di

Prosus Just Eat

Prosus ha alzato la sua offerta per rilevare Just Eat a quasi 6 miliardi di euro. Il gruppo olandese le tenta tutte per non lasciare l’app pioniera della food delivery alla fusione con Takeaway.com 

Prosus non lascerà Just Eat nelle fauci di Takeaway.com. Il gruppo olandese ha aumentato la sua offerta in denaro per rilevare la piattaforma di food delivery Just Eat a 5,1 miliardi di sterline (quasi 6 miliardi di euro). Nonostante l’app britannica per la consegna dei pasti avesse già concordato la fusione con l’omologa olandese Takeaway.com a luglio e rifiutato l’offerta ostile di Prosus a fine ottobre.

PROSUS ALZA L’OFFERTA OSTILE

Prosus, la divisione quotata ad Amsterdam del gruppo sudafricano Naspers, ha alzato l’offerta a 740 pence per azione da 710 pence per papparsi Just Eat. Si tratta di circa il 5% in più rispetto all’operazione concorrente tutta in carta proposta da Takeaway.com.

LA PRECEDENTE GIÀ RIFIUTATA

Come ha ricordato il Guardian, in precedenza Prosus aveva tenuto colloqui con Just Eat ma non ha raggiunto un accordo Ad ottobre il gruppo si è rivolto allora direttamente agli azionisti con un’offerta ostile. Prosus ha lanciato dunque un’opa da 710 pence per azione, corrispondenti ad un controvalore complessivo di 4,9 miliardi di sterline.

JUST EAT PROPENSA ALLE NOZZE CON LA RIVALE OLANDESE

Ma a fine luglio Takeaway.com aveva annunciato di aver raggiunto un accordo preliminare con Just Eat, per una fusione via scambio azionario. Sostenuto anche dal board della società britannica. Dopo la notizia dell’offerta ostile di Prosus, Just Eat ha rivelato di averla privatamente, sollecitando i suoi investitori a sostenere la fusione pianificata con Takeaway.com.

LA REPLICA DI TAKEAWAY.COM

“Sfortunatamente, Prosus sta tentando di far deragliare l’integrazione e di acquistare la vostra società con un’offerta in contanti ostile e al ribasso” ha dichiarato oggi il numero uno di Takeaway, Jitse Groen. Il ceo ha invitato poi gli azionisti di Just Eat ad accettare l’offerta della propria società: “Attraverso questa fusione, uniremo le nostre due grandi società per creare la più grande piattaforma online globale per la consegna di cibo a domicilio fuori dalla Cina”.

LA CONCENTRAZIONE NEL SETTORE

Con la crescente concorrenza di Uber Eats e Deliveroo, ci sono state diverse offerte nel mercato in rapida crescita della consegna di cibo online. A gennaio 2018 Just Eat ha acquistato la rivale britannica HungryHouse, mentre lo scorso dicembre Takeaway.com ha acquisito l’attività di consegna di cibo di Delivery Hero in Germania per 930 milioni di euro.

C’È TEMPO FINO A NATALE

Gli azionisti di Just Eat hanno fino a Natale per rimuginare su questa seconda offerta. Prosus ha ridotto infatti il livello di accettazione richiesto dal 75% alla maggioranza semplice (50% più una quota Just Eat) con scadenza alle 13:00 del 27 dicembre.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati