skip to Main Content

Ecco come Palantir punta ai dati del sistema sanitario del Regno Unito

Palantir Wa

Secondo il Financial Times, Palantir Technologies Inc sta pianificando di espandere il proprio ruolo nel National Health Service (NHS) del Regno Unito. Tutti i dettagli

Palantir vuole mettere le mani sui dati sanitari dei cittadini britannici.

La società di analisi dei big data statunitense si sta preparando a diventare il sistema operativo sottostante per il Nhs, Servizio sanitario nazionale, del Regno Unito.

Secondo il Financial Times, Palantir Techonologies Inc ha in programma di fare un’offerta per un contratto da 360 milioni di sterline per la proposta Federated Data Platform del Regno Unito.

La società con sede a Denver è nota per il suo lavoro a sostegno della difesa nazionale. In particolare, durante la pandemia sia gli Stati Uniti sia i suoi alleati si sono affidati al software Palantir per il tracciamento dei contatti e nell’analisi dei dati sanitari.

Durante la pandemia Covid, l’azienda ha già supportato il National Health Service (Nhs) con il suo software di analisi nella gestione di ventilatori e strumenti DPI.

Tuttavia, lo scorso settembre il Dipartimento della salute e dell’assistenza sociale del paese ha concluso un accordo con Palantir. La decisione è arrivata a seguito delle critiche degli attivisti per la privacy. Il mese prima il dipartimento aveva pubblicato un documento in cui affermava che stava cercando un’azienda per la migrazione dei dati sull’assistenza sociale per adulti da un sistema progettato e gestito da Palantir a un nuovo sistema interno. Il dipartimento britannico aveva dichiarato che “sta cercando di abbandonare la dipendenza da piattaforme e software di analisi dei dati di terze parti”.

Ecco come, secondo il Financial Times, Palantir sta cercando di aggiudicarsi una nuova gara nel Regno Unito.

Tutti i dettagli.

COS’È PALANTIR

Fondata nel 2003, Palantir annovera il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti e le agenzie militari internazionali tra i suoi maggiori clienti.

L’azienda, co-fondata da Peter Thiel, ha attirato oltre 3 miliardi di dollari di finanziamenti in capitale di rischio da parte di investitori, tra cui In-Q-Tel, il braccio di investimento della Cia.

Alla fine di ottobre 2020, la controversa società di data-mining ha debuttato alla Borsa di New York.

LA COLLABORAZIONE CON IL SISTEMA SANITARIO DEL REGNO UNITO

Durante la pandemia, l’azienda era il fornitore di analisi dei dati di riferimento del Nhs. La sanità britannica si è affidata al software Foundry di Palantir per la gestione dei ventilatori e delle apparecchiature Dpi, oltre alla fornitura del programma di vaccinazione a livello nazionale.

LA GARA PER I DATI

Nei prossimi mesi, Palantir farà un’offerta per il contratto quinquennale da 360 milioni di sterline per la proposta Federated Data Platform (FDP), un nuovo strumento di dati per connettere e integrare pazienti e altre fonti di dati da tutto il sistema sanitario.

Il rapporto del Ft riporta che Palantir aveva assunto due dirigenti del NHS, Indra Joshi, l’ex capo dell’intelligence sintetica del NHS, e Harjeet Dhaliwal, capo dell’informazione del Nhs England, per assistere la società nella gara per la Federated Data Platform (Fdp). “Palantir ha detto che questo è un affare imperdibile per loro”, ha dichiarato una fonte al Ft. “Si tratta di un contratto di cinque anni, con possibilità di proroga per due anni. [Molte persone] pensano che sia davvero 1 miliardo di sterline in 10 anni. Una volta che Palantir sarà dentro, come intendi rimuoverlo?”.

Secondo il quotidiano britannico, altri potenziali offerenti potrebbero includere società di consulenza come Accenture, PwC e KPMG. Quest’ultimi hanno come partner tecnologici Oracle e Microsoft.

COAA PREVEDE IL CONTRATTO

La piattaforma sarà utilizzata per la gestione nazionale di vaccini e programmi di immunizzazione, salute della popolazione, liste di attesa elettive e catene di approvvigionamento di medicinali e attrezzature, tra le altre applicazioni.

Il contratto dovrebbe essere aggiudicato a novembre di quest’anno.

COME VA LA CONTROVERSA SOCIETÀ DI DATA MINING

La mossa arriva quando la crescita di Palantir rallenta in modo significativo. Nel primo trimestre dell’anno, l’azienda ha registrato un fatturato di 446,4 milioni di dollari, in crescita del 31% rispetto al primo trimestre dello scorso anno. Ma è la perdita a preoccupare gli investitori. Nel primo trimestre il rosso di Palantir si attesta a 101,4 milioni di dollari. Nonostante sia leggermente migliore della perdita di 123 milioni di un anno prima, supera quella prevista dagli analisti.

A livello globale, le vendite commerciali sono cresciute del 54% a 204,5 milioni di dollari, superando le stime degli analisti del passato, sottolinea Bloomberg.

Ma nel trimestre conclusosi a marzo, la crescita dei ricavi dei clienti governativi è rallentata al 16%. Sebbene sia migliore del 6% di crescita previsto dagli analisti, è la crescita trimestrale più lenta per il segmento da quando Palantir ha iniziato a registrare risultati come società per azioni alla fine del 2020.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore