skip to Main Content

E-Geos, ecco nomine e polemiche in casa Asi

Asi

Giro di nomine spaziali. rinnovato il cda di e-Geos, società partecipata da Telespazio e Asi. Ecco fatti, indiscrezioni, nomi e polemiche.

 

Si è concluso un primo giro di valzer di nomine spaziali.

Lo scorso 8 giugno l’assemblea degli azionisti di e-Geos Spa, società costituita nel 2000 da Telespazio (80%) e dall’Agenzia Spaziale Italiana (20%), ha nominato i componenti del Consiglio di Amministrazione per il triennio 2021/2023.

Il nuovo cda è composto da Maria Fabrizia Buongiorno, Sabrina Corpino, Letizia Colucci, Giuseppe Aurilio e Paolo Minciacchi.

A valle dell’assise degli azionisti, il cda ha quindi nominato la consigliera Buongiorno quale neo presidente e ha confermato il consigliere Minciacchi come amministratore delegato della società.

Ma “nell’Agenzia spaziale italiana (Asi) è polemica per nomine e-Geos, SpaceLab e Altec avviate senza bando”, ha scritto qualche giorno fa Alessandro Da Rold su La Verità.

All’Asi spetta infatti “la scelta del presidente e di un consigliere del Cda di eGeos” ha precisato il presidente dell’Asi Giorgio Saccoccia in un’intervista a Formiche.net.

Sempre senza bando lo scorso aprile il presidente dell’Asi aveva già confermato Fabrizio Tosone nel ruolo di direttore generale dell’Agenzia.

Tutti i dettagli.

LE NOMINE DI E-GEOS SU PROPOSTA DELL’AGENZIA SPAZIALE ITALIANA

“La nomina, su proposta dell’Asi, di Maria Fabrizia Buongiorno e di Sabrina Corpino rappresentano un bel segnale per la professionalizzazione delle figure femminili nello Spazio. Sono certo che l’esperienza maturata a livello nazionale ed internazionale dalla dott.ssa Fabrizia Buongiorno nel settore dell’osservazione della Terra e l’expertise di sistemi aerospaziali della prof.ssa Sabrina Corpino rappresenteranno un prezioso valore aggiunto per il futuro di e-Geos” ha dichiarato il presidente dell’Asi Saccoccia.

Proprio la neo presidente di e-Geos Buongiorno è “molto vicina a Saccoccia”, aveva sottolineato La Verità.

IL CV DI MARIA FABRIZIA BUONGIORNO DAL SITO ASI

Maria Fabrizia Buongiorno vanta più di trent’anni di esperienza professionale nel settore dell’osservazione della Terra, del monitoraggio dell’ambiente e del telerilevamento applicato al campo dei disastri naturali. Laureata in Scienze Geologiche all’Università La Sapienza di Roma nel 1988 entra subito dopo in Telespazio nella Divisione Telerilevamento ambientale. Dal 1992 lavora all’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) dove, dal 2003 al 2014, ha coordinato le attività di Telerilevamento a livello nazionale. Ha contribuito allo sviluppo del sistema Copernicus partecipando allo steering commitee italiano del Gmes coordinato dal Ministero della Ricerca Scientifica e dal Ministero dell’Ambiente. Nel corso della sua carriera ha svolto importanti progetti di ricerca scientifici a livello internazionale. Oggi ricopre la carica di direttore della ricerca tecnologica all’Ingv. Ed è coordinatore del Centro di Osservazioni Spaziali della Terra dell’Ingv.

CONFERMATO IL DG DELL’ASI CON CALL INTERNA

Infine, sempre senza bando l’Asi ha nominato anche il direttore generale.

Come raccontato su Start, “dopo un anno dalla pubblicazione, il bando per il nuovo direttore generale dell’Asi è stato revocato dal cda dell’Agenzia senza assegnazione dell’incarico” lo scorso novembre. Scaduto il termine per l’invio delle candidature — nonostante ci fosse una terna di candidati — il posto da nuovo direttore generale non era stato assegnato a nessuno.

Pertanto lo scorso 29 marzo il cda dell’Agenzia ha deliberato la nomina di Fabrizio Tosone (già dg reggente) a direttore generale dell’Agenzia.

Il presidente dell’Asi ha preferito procedere con una call solo interna. Ha scelto quindi il facente funzione Tosone senza una selezione su scala nazionale come per il Consiglio nazionale ricerche (Cnr), fanno notare alcuni addetti ai lavori.

Ricordiamo infatti che lo scorso 12 aprile, il ministro dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, ha nominato Maria Chiara Carrozza come presidente del Cnr. Nominata avvenuta dopo un bando pubblico, la prassi normale per ricoprire questo tipo di incarichi.

Come ha chiosato Da Rold su La Verità, “quello che lascia perplessi nell’ambiente è se Draghi, titolare per legge del coordinamento dello Spazio, o almeno il ministro Cristina Messa, visto che il suo ministero Mur è il vigilante dell’Asi, abbiano condiviso queste modalità di gestione dell’agenzia”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore