Innovazione

Come potenziare reti e ampliare le coperture. Audizione Fastweb

di

FASTWEB 7layers

Ecco il testo dell’audizione tenuta nei giorni scorsi dall’amministratore delegato di Fastweb, Alberto Calcagno, sul ruolo delle tecnologie al tempo del Coronavirus

Necessarie misure di semplificazione per agevolare potenziamento delle reti e ampliamento delle coperture. La rete 5G FWA svolgerà un ruolo chiave per portare velocità gigabit nelle aree bianche e grigie del paese. Fondamentale accelerare sulla trasformazione digitale delle imprese e delle famiglie: Fastweb darà il proprio contributo anche su alfabetizzazione informatica e digitalizzazione.

E’ questo il succo del messaggio arrivato da parte di Fastweb alla Commissione Trasporti della Camera nell’ambito di una serie di approfondimenti sul ruolo che le tecnologie di comunicazione e le reti svolgono nel contrasto al Coronavirus. (qui e qui le audizioni rispettivamente di Tim e di Vodafone e WindTre)

L’amministratore delegato di Fastweb, Alberto Calcagno, ha sottolineato come “l’azienda sia stata in grado di adeguarsi prontamente alle misure per il contenimento del contagio, attivando tempestivamente lo smart working per il 100% dei dipendenti, inclusi  gli addetti alle network operations e al servizio clienti, senza impatti sull’operatività dell’azienda”, si legge in una nota della società del gruppo svizzero.

Fastweb ha confermato i robusti aumenti di traffico registrati sulle reti, superiori al 40% nei momenti di picco, evidenziando come gli immediati interventi per dimensionare i principali snodi di rete siano stati efficaci, grazie anche agli investimenti costanti in infrastrutture, ad evitare disservizi e rallentamenti.

Calcagno ha sottolineato inoltre che, alla luce di una crisi che trascinerà i suoi effetti nei mesi a venire, “sarà fondamentale accelerare la realizzazione di reti a banda ultralarga nelle aree bianche e grigie del paese rispetto alla quale un ruolo chiave sarà svolto dalle reti 5G mobili e FWA. In modo particolare le reti 5G FWA – che coniugano le performance di rete della fibra, ovvero velocità di download fino a d 1 Gigabit/secondo, con la facilità di installazione delle reti mobili – saranno fondamentali per rendere disponibili rapidamente infrastrutture adeguate a soddisfare il bisogno di connettività delle famiglie e delle imprese, anche nelle aree in digital divide e nelle aree “grigie””.

Calcagno ha poi sollecitato l’introduzione di misure di semplificazione per “facilitare l’installazione delle infrastrutture fisse e mobili e accelerare gli interventi già in corso per potenziare ed ampliare le reti. In particolare, l’azienda ha auspicato l’adozione di modalità più rapide e semplificate per la permessistica, al momento rallentata anche dalla limitata operatività di alcune PA locali e l’adeguamento temporaneo dei limiti elettromagnetici agli standard europei”.

Il capo azienda di Fastweb, oltre a ricordare le iniziative adottate nel periodo di crisi per agevolare l’accesso alla connettività a studenti e famiglie, ha ribadito infine l’impegno di Fastweb sul tema dell’alfabetizzazione informatica e la digitalizzazione ai quali continuerà ad essere dedicato il programma di CSR dell’azienda: “Fare leva su questo momento per “accelerare la digitalizzazione del paese e mettere fine ad alcune anomalie evidenziate negli scorsi anni dagli indici europei: la bassa adozione di internet da parte delle famiglie, la scarsa alfabetizzazione digitale, il limitato ricorso ad applicazioni digitali per il commercio, i pagamenti, l’interazione con le Pubbliche Amministrazioni”. Fastweb continuerà ad impegnarsi per diffondere competenze che possano facilitare la trasformazione digitale delle famiglie e delle imprese”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati