Innovazione

Cisco – Talent Garden: accordo per digitalizzare l’Italia

di

Cisco

Siglato l’accordo tra Cisco e Talent Garden: insieme proveranno a digitalizzare l’Italia, trasformando anche le aziende

Promuovere la cultura del digitale, offrendo supporto alle startup e formazione sui territori. È questo l’obiettivo dell’accordo siglato tra Cisco e Talent Garden, che prevede anche (tra le altre cose) community building sulle tecnologie Cisco. La rete italiana dei Talent Garden diviene dunque strumento di innovazione e formazione digitale: nelle sedi di Milano e Roma saranno aperti i Developer Cubes, avamposti aziendali sui temi dell’innovazione e del digital.

L’accordo Cisco – Talent Garden annovera nuove e diverse iniziative per lo sviluppo tecnologico, rivolte a diversi target. Si terranno, per esempio, dei corsi di approfondimento dedicati agli sviluppatori per portare, provando a far conoscere a un pubblico di specialisti del settore il programma DevNet, che offre una piattaforma ideale per l’open innovation. Si potranno creare applicazioni rivolte alle aziende o agli utenti finali.

In collaborazione con Digital Magics, saranno organizzati degli incontri per favorire il trasferimento dell’innovazione alle imprese e portare, dunque, una vera trasformazione digitale al loro interno, aiutando le stesse aziende a rafforzare e confermare, con l’aiuto anche di alcune startup, il primato di eccellenza nei settori forti del Made in Italy, dall’agroalimentare al manifatturiero.

Non solo. Cisco – Talent Garden puntano anche a chi di digitalizzazione non a nulla: si terranno iniziative di divulgazione digitale rivolte al grande pubblico. Gli Aperitivi delle Cose, per esempio, prevedono una serie di incontri sul tema dell’Internet of Things, che raccontano l’evoluzione del mondo interconnesso.

“La collaborazione con Talent Garden aggiunge un altro importante tassello a Digitaliani, il nostro piano per accelerare la digitalizzazione del paese – in particolare per quanto riguarda il supporto all’ecosistema dell’innovazione e alla diffusione delle competenze; rappresenta molto bene il nostro approccio basato sulla collaborazione, sullo scambio continuo di opportunità e sull’impegno per portare il digitale anche fuori dagli spazi tradizionalmente associati alla tecnologia. Siamo certi che attraverso i Developer Cubes impareremo e lavoreremo molto in cooperazione con l’ecosistema che sviluppa innovazione e cultura digitale in Italia e a livello internazionale”, ha commentato Agostino Santoni, amministratore delegato di Cisco Italia.

cisco

“L’accordo siglato con Cisco per noi è fondamentale perché si traduce in una alleanza per diffondere formazione e cultura digitale in tutto il territorio italiano partendo dai nostri campus. Non solo un proposito, ma un concreto piano di sviluppo per portare innovazione nel Paese e favorirne la digitalizzazione. A questo si affianca anche un progetto di potenziamento della nostra infrastruttura IT con tecnologia Cisco e un forte lavoro sulle community di developers italiane”, ha aggiunto Davide Dattoli, Presidente e Co-Founder di Talent Garden.

Cisco punta a digitalizzare l’Italia

L’accordo tra Cisco e Talenti Garden rientra in un piano ben più ampio: il leader mondiale nel settore della IT  ha annunciato lo scorso anno di voler guidare la digitalizzazione dell’Italia, mettendo a disposizione ben 100 milioni di euro (in 3 anni). Gli obiettivi sono sviluppare la consapevolezza e le competenze digitali e sviluppare la comunità di start up tecnologiche innovative del Bel Paese. L’azienda ‘ha firmato un accordo con il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca che prevede azioni di formazione per docenti e studenti sui percorsi del programma Cisco Network Academy, – si legge sul comunicato stampa dell’azienda – permettendo a questi ultimi di acquisire le nuove competenze digitali richieste dal mercato ed avere quindi maggiori opportunità di occupazione. A tale scopo, Cisco amplierà ulteriormente il suo Programma Networking Academy, nato per fornire le competenze necessarie oggi e in futuro per operare con successo in un mondo sempre più interconnesso, inserendo moduli focalizzati sulle tecnologie per l’industria 4.0 e la cybersecurity’.

A tal fine Cisco ha sottoscritto un accordo per 5 milioni di euro con Invitalia Venturessocietà di venture capital controllata dall’Agenzia nazionale per lo sviluppo. Questo consentirà al big del settore della IT di conoscere e investire nello sviluppo delle migliori start-up del paese e di contribuire ad accelerare il potenziale tecnologico dell’Italia.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati