Pagamenti digitali / Fintech

N26, che cosa farà la mobile bank tedesca in Italia e negli Stati Uniti

di

Che cosa hanno annunciato oggi a Milano i vertici di N26, la mobile bank tedesca nata nel 2015

 

N26, la mobile bank tedesca nata nel 2015, sbarca sul mercato degli Stati Uniti. E dopo gli Stati Uniti, è focalizzata ad espandersi anche in Brasile.

I NUMERI DI N26

La banca, progettata per stare sul display del telefono, ha raggiunto 3,5 milioni di clienti in 24 mercati europei. Ad oggi N26 è presente in 24 mercati europei con un team di oltre 1.300 dipendenti di 60 nazionalità dislocati a Berlino, New York e San Paolo e nei due Tech hub di Vienna e Barcellona.

LA MOSSA AMERICANA

Circa 100 mila clienti americani in lista d’attesa saranno invitati a registrarsi sulla App. La mobile bank sarà presente nel mercato dove opera attraverso la società N26 Inc., controllata al 100%.  Il team negli Usa è composto da oltre 50 dipendenti.

CHE COSA HA DETTO STALF

Il co-fondatore e ceo di N26, Valentin Stalf, ha evidenziato che il lancio negli Stati Uniti costituisce un “importante traguardo per N26 per cambiare l’esperienza bancaria a livello globale e raggiungere più di 50 milioni di clienti nei prossimi anni. Sappiamo che tuttora, specialmente negli Stati Uniti, vengono pagate commissioni elevate. Noi vogliamo cambiare radicalmente il modo americano di concepire la banca”.

VOLUMI E OBIETTIVI

N26 – dice la banca – ha un volume mensile delle transazioni pari a 2 miliardi di euro. Il numero di dipendenti raggiungerà 1.300 unità rispetto alle 60 del 2016.

LA PRESENZA IN ITALIA

In Italia la banca è presente da settembre 2017 ed ha visto una forte crescita negli ultimi 18 mesi. Attualmente può contare su 500 mila clienti, una fetta di mercato che rappresenta il 10-15% dell’Europa. Il 60% dei clienti italiani sono persone con età inferiore ai 35 anni mentre il restante 40% ha oltre 40 anni.

GLI ACCORDI

Nei mesi scorsi N26 ha siglato un accordo con Pam e Panorama per implementare il servizio – già attivo in Germania e in Austria – che permette di prelevare e depositare sul proprio conto direttamente dalle casse dei supermercati.

LE PAROLE DI ISOLA

Il general manager Italia, Andrea Isola, ha illustrato a Milano i prossimi obiettivi di N26 per l’Italia. Entro la fine dell’estate ci sarà la possibilità di “avere un Iban italiano mentre ora viene utilizzato quello tedesco. Noi siamo una soluzione digital a 360 gradi. In Italia stiamo cercando anche di avere collaborazioni con partner non solo globali ma anche locali in modo da poter allargare la nostra clientela”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati