Economia, Pagamenti digitali / Fintech

Ecco che cosa farà il governo per scoraggiare l’uso del contante

di

contante contanti pagamenti

Tutte le prime indiscrezioni sulle idee del ministero dell’Economia in materia di lotta al contante ai fini anti evasione fiscale

 

Sulla falsa riga di quanto già avviene con i bonifici per le spese di ristrutturazione edilizia o riqualificazione energetica degli edifici o per l’acquisto di mobili, i contribuenti potrebbero vedersi riconoscere detrazioni o deduzioni di spese mediche, canoni di locazione prima casa, istruzione, spese funebri, per addetti all’assistenza personale o per attività sportive dei giovani solo se l’onere sostenuto è stato pagato con moneta elettronica o con bonifico.

E’ quanto stanno studiando tra l’altro al ministero dell’Economia i tecnici delle Finanze su impulsi politici provenienti in particolare dal Movimento 5 Stelle ma anche dal Partito democratico.

CHE COSA HA SVELATO IL SOLE 24 ORE

E’ il Sole 24 Ore di oggi a svelare e sintetizzare le proposte in cantiere al Mef: “Bonus e sconti fiscali riconosciuti in dichiarazione solo se il costo è tracciato o pagato con moneta elettronica. Abolizione delle commissioni dovute dagli esercenti per micro pagamenti o per quelli sotto una determinata soglia. Un sistema sanzionatorio efficace e soprattutto operativo per chi rifiuta il Pos. Infine, pagamenti elettronici obbligatori nei rapporti con la Pa”.

LE MISURE IN CANTIERE AL MEF CONTRO L’USO DEL CONTANTE

Sono queste – secondo il Sole – alcune delle direttrici su cui a breve potrebbe essere orientata la lotta al contante inserita nel programma su cui il Governo ha incassato la fiducia delle Camere. Tra i dossier consegnati al neo ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, sotto la voce lotta all’evasione, c’è dunque anche quello sul contrasto al sommerso e ai pagamenti in nero.

LO STATO DELL’ARTE

“Al momento si tratta di ipotesi di lavoro: saranno il ministro e l’Esecutivo ad avviare il lavoro di quantificazione, sia in termini di possibile recupero di gettito e allo stesso tempo di eventuali oneri, e quello di definizione delle norme e delle misure da mettere in campo”, chiosa Marco Mobili del quotidiano.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati