skip to Main Content

Ecco come la Russia si gaserà in Pakistan con Novatek e Gazprom

Gas Russo

La Russia vuole potenziare il suo gasdotto verso il Pakistan. Tutti i dettagli

 

Mentre in Europa si discute in modo acceso sul Nord Stream 2 la Russia prosegue la sua politica di proiezione di potenza energetica a livello globale come sta facendo in Pakistan.

Infatti il 26 novembre il ministro dell’energia Russo Nikolai Shulginov, ha affermato che il gasdotto Pakistan Stream Gas Pipeline (PSGP) aumenterà la sua capacità di trasporto di gas di 16 miliardi di metri cubi.

Si tratta quindi di un incremento di 3,4 miliardi di metri cubi in più rispetto a quanto stabilito inizialmente.

Un ruolo determinante avranno naturalmente due grandi multinazionali del gas russe cioè Novatek e Gazprom.

Come si sa, il gasdotto Pakistan Stream è lungo circa 1120 km e ha un costo totale di circa 2,20 miliardi di dollari.

Questo rafforzamento della cooperazione con il Pakistan non deve destare sorpresa.

Gli analisti vedono le mosse come un tentativo di acquisire un nuovo mercato dell’energia per compensare il declino delle attività dall’Occidente e aumentare il peso regionale man mano che gli Stati Uniti approfondiscono i legami con l’India e lasciano l’Afghanistan.

Le relazioni tra i due Stati si sono indebolite negli anni ’80, quando il Pakistan ha aiutato gli Stati Uniti a incanalare gli aiuti militari e finanziari ai mujaheddin afghani contro il governo sostenuto dai sovietici.

Ma adesso il governo guidato dal primo ministro Imran Khan sta cercando di accelerare le infrastrutture del gas per soddisfare le future esigenze energetiche.

Ma accanto alla questione del gas vi è anche la questione dell’Afghanistan. Non a caso proprio il processo afghano è stato il soggetto centrale durante la discussione tra i ministri degli esteri dei due Stati negli ultimi mesi.

Non c’è dubbio infatti che in primo luogo la Russia voglia intensificare il suo ruolo all’interno dell’Afghanistan, voglia cioè diventare un autore importante sul piano diplomatico nel processo di riconciliazione afghano e di conseguenza il Pakistan-a causa del suo legame molto stretto con i talebani-è un attore chiave. È quindi è un partner molto utile in questo contesto. In secondo luogo l’avvicinamento della Russia al Pakistan che è parallelo a quello della Cina può essere letto anche come un modo per controbilanciare i legami sempre più stretti tra gli Stati Uniti e l’India.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore