skip to Main Content

La Russia gasa la Cina al posto dell’Europa?

Cina Russia

Che cosa succede sul gas tra Russia e Cina. L’articolo di Giuseppe Gagliano

 

Se le forniture di gas da parte della multinazionale russa Gazprom diminuiscono verso l’Unione europea – diminuzione, questa, che rientra in una strategia di guerra economica sia in funzione anti-europea che in funzione antiamericana -, quelle verso la Cina sono invece aumentate, come chiaramente indicato dall’agenzia di stampa russa Tass.

D’altronde le forniture di gas alla Cina attraverso Power of Siberia avevano già superato di oltre un terzo quanto era stato stabilito livello contrattuale proprio con la Cina. Stiamo naturalmente alludendo al contratto stabilito tra la multinazionale russa e quella cinese CNPC siglato nel 2014.

Nello specifico si tratta di avere fornito alla Cina circa 4 miliardi di metri cubi di gas, e questo significa che nel 2021 l’incremento è stato circa del 17% rispetto al 2020.

Se da un lato questo significa che la multinazionale russa riuscirà a svolgere un ruolo sempre più importante nell’alleanza con la Cina, dall’altro lato ciò significa tuttavia che la Cina dipende sempre di più dalla Russia sotto il profilo energetico.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore