Mobilità, Mobilità elettrica

Obama pensa a Legge federale su Auto senza conducente

di

auto senza conducente

Le case che lavorano all’auto senza conducente sono invitate a condividere i propri dati, al fine di garantire una maggiore sicurezza

Gli Usa accelerano sull’auto senza conducente. Barack Obama ha pensato a delle linee guida per produttori di auto a guida autonoma, favorendo il loro ingresso sul mercato e su strada. Ma, soprattutto, garantendo la sicurezza dei cittadini. Non solo: il Presidente uscente ha anche inserito le driverless car nella sua “agenda tech”: a partire dal prossimo anno il Governo sosterrà economomicamente la corsa di Google, Uber Ford e altri soggetti dell’automotive all’auto senza pedali.

Obama: serve legge federale su auto senza conducente

Basta con leggi diverse da Stato a Stato. Barack Obama pensa ad una legge federale a cui produttori e Paesi dovranno attenersi per sviluppare la tecnologia e portarla su strada, garantendo la massima sicurezza. Sono 15 i punti a cui case tecnologiche e automobiliste e i singoli Governo sono chiamati a rispettare. Ma due su tutti potranno realmente fare la differenza.

auto senza conducenteLe auto senza conducente potranno aiutare a ridurre significativamente le vittime della strada. È per questo che in uno dei 15 punti, Obama intende chiedere ad ogni Stato Americano di favorire l’introduzione su strada della tecnologia, stabilendo leggi ad hoc, e di fissare delle regole che obblighino i possessori di driverless car a continuare ad avere la patente di guida e ad assicurare il veicolo, come se fosse una vettura tradizionale.

Il secondo punto, pensato completamente a tutela degli utenti, farà molto discuetere nel settore: le case produttrici dovranno condividere i propri dati, al fine di garantire la massima sicurezza per i passeggeri. Non si tratta di un obbligo, a dirla tutta, ma di un invito.

Ogni entità dovrebbe sviluppare un piano per la condivisione di ricostruzione degli eventi e altri dati rilevanti con altre entità”, si legge nel documento stilato dalla Casa Bianca. Quello che si chiede è di condividere le informzaioni sugli incidenti che coinvolgono le driverless car. Si tratta di una novità rilevante per le aziende, che ferocemente proteggono i propri dati sullo sviluppo della tecnologia e che difficilmente cederanno all’invito. Almeno inizialmente.

Driverless car: l’America sosterrà economicamente lo sviluppo della tecnologia

Non ha solo pensato a delle linee guida Barack Obama. Il Presidente uscente si è spinto oltre, inserendo le driverless car nella sua “agenda tech”: a partire dal prossimo anno il Governo stanzierà 4 miliardi di dollari, da investire nel prossimo decennio, a sostegno della sicurezza dell’auto senza pilota.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati