skip to Main Content
ads

Maserati elettrica entro il 2019. Ma ci sono dei problemi da risolvere

Maserati Elettrica

Sarà in vendita già dal 2020 la Maserati elettrica: sarà una coupé gran turismo e non una copia di Tesla

Anche Maserati, la casa automobilistica italiana che fa parte del FCA, avrà una sua auto elettrica. E non sarà una copia di Tesla, né dei modelli precedenti di auto a batteria. A dirlo è Roberto Fedeli Chief Technical Officer di Alfa Romeo e Maserati, che in un’intervista a Car & Driver ha annunciato che la casa automobilistica avrà il suo veicolo elettrico entro il 2019, e sarà in vendita a partire dal 2020. “Stiamo lavorando a qualcosa che possiamo mostrare nei prossimi due anni”, ha detto Roberto Fedeli.

La Maserati elettrica dovrebbe essere una coupé gran turismo: obiettivo della casa italiana, fondata a Bologna nel lontano 1914 e con sede a Modena, è quello di proporre al pubblico modelli diversi da quelli già lanciati da altre aziende concorrenti. Ed è per questo, come accennato già all’inizio, che Maserati non guarda a Tesla come un punto di riferimento o come uno sfidante da vincere: l’azienda italiana intende portare sul mercato non un’auto di lusso a batteria, ma un’auto di lusso sportiva a batteria.

maserati elettricaA dirla tutta, secondo quanto riportato da Car & Driver, Roberto Fedeli si è spinto anche oltre. Non ha solo detto che Maserati non intende produrre un’auto che sia una copia di Tesla, ma ha affermato che le soluzioni messe sul mercato dall’azienda americana non sono le migliori. “Non credo che Tesla sia il miglior prodotto sul mercato”, ha detto Roberto fedeli.

Maserati elettrica: le sfide della casa italiana

Lavorare ad una Maserati elettrica che conservi le principali caratteristiche delle sportive italiane non sarà certo facile. Il motore elettrico non fa rumore e la cosa non piace ai veri appassionati dei veicoli sportivi, per i quali a far la differenza è il rombo del motore.

Non solo. Una batteria elettrica aumenta significativamente il peso della vettura e la cosa potrebbe influire sulle prestazioni del veicolo: le auto elettriche di oggi, riferisce Fedeli, sono troppo pesanti per esser divertenti da guidare. “L’accelerazione in 3 secondi, il massimo che si può avere da un’auto elettrica, ed è questa tutta l’emozione che si prova” ha affermato Roberto Fedeli. “Il peso non permette di godere del piacere di guida su strada. Questo è in contrasto con il marchio che rappresentiamo e dobbiamo risolverlo”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie da EnergiaOltre!

Errore