skip to Main Content

Engineering Integrativo

Tutti i numeri 2023 di Engineering

Il  cda di Engineering ha approvato il bilancio consolidato relativo all’anno 2023. Ecco i dettagli Ricavi in crescita del 18% ed Ebitda adjusted a 257 milioni (+23%) per Engineering. Sono alcuni dei dati economici del bilancio consolidato relativo all’anno 2023 della società attiva nella digitalizzazione dei processi per aziende e PA guidata da Maximo Ibarra,…

Ricavi in crescita del 18% ed Ebitda adjusted a 257 milioni (+23%) per Engineering.

Sono alcuni dei dati economici del bilancio consolidato relativo all’anno 2023 della società attiva nella digitalizzazione dei processi per aziende e PA guidata da Maximo Ibarra, approvati dal Consiglio di Amministrazione.

“I dati di Gruppo approvati fotografano l’importante processo trasformativo che Engineering sta perseguendo per aumentare le proprie competenze tecnologiche e innovare i processi organizzativi, che è stato fortemente accelerato nel corso dell’anno con l’obiettivo di costruire delle solide basi di crescita e di sviluppo con cui rafforzare la nostra leadership nel mercato e al fianco di player strategici. I dati di esercizio approvati hanno visto investimenti molto importanti e significative operazioni di M&A che il Gruppo ha portato avanti con successo nonostante una fase storica segnata da una difficile congiuntura macro-economica e l’instabilità geopolitica abbiano causato un aumento del costo del denaro e della curva inflattiva” ha commentato Maximo Ibarra, CEO di Engineering.

Tutti i dettagli.

I DATI ECONOMICI DEL BILANCIO 2023 DI ENGINEERING

Il gruppo Engineering ha archiviato il 2023 con un valore della produzione che si attesta a 1,721 miliardi in crescita del 17,9% rispetto ai 1,460 miliardi del 2022. L’ebitda adjusted è pari a 257,3 milioni, in aumento del 23,3% rispetto ai 208,6 milioni del 2022.

Allo stesso tempo, il risultato netto si attesta in perdita di 124,8 milioni rispetto ai 28,3 milioni del 2022 per effetto, sottolinea la nota del gruppo, della fusione inversa con la controllante Centurion Bidco, degli oneri non ricorrenti legati alla trasformazione aziendale sopra citata e dei maggiori oneri finanziari connessi alle suddette operazioni.

PARTENERSHIP CON TECH GIANTS

Inoltre, l’esercizio 2023 è caratterizzato da un incremento delle partnership con i principali Tech Giants internazionali, tali accordi fanno sì che Engineering sia oggi il principale partner di riferimento in Italia per le principali digital company internazionali. Come lo strategic agreement firmato con Amazon Web Services lo scorso giugno per accelerare la trasformazione digitale di imprese e Pubblica Amministrazione attraverso lo sviluppo congiunto di soluzioni avanzate.

La collaborazione tra Engineering e AWS viene considerata “win win” per entrambe: vedrà la prima offrire ai propri clienti soluzioni Cloud per rendere più semplici, rapidi e affidabili i programmi di transizione al digitale, mentre l’altra parte può contare su un partner con una presenza capillare sul territorio e una comprovata capacità di offrire ai propri clienti soluzioni sempre più tecnologicamente avanzate.

LE PRINCIPALI OPERAZIONI INDUSTRIALI

Il 2023 ha visto il Gruppo Engineering impegnato anche in attività di natura industriale, organizzative e inerenti i temi ESG particolarmente strategiche, che costituiscono ulteriori elementi di visione e crescita prospettica per i prossimi anni. Tra queste, figurano: l’acquisizione al 100% di Extra Red, Technology Service Provider e Premier Business Partner di Red Hat, che offre servizi e progettualità ad alto valore aggiunto su tecnologie leader di mercato, in partnership con i principali vendor IT e la costituzione della società PNT e l’avvio della Piattaforma Nazionale di Telemedicina, che nei prossimi 10 anni avrà l’obiettivo di mettere in comunicazione l’Amministrazione Centrale con le Amministrazioni locali, per fornire governance e monitoraggio centralizzato dei processi di Telemedicina attuati a livello regionale, in linea con quanto indicato nel PNRR – Missione 6 Componente 1 sub-investimento 1.2.3 “Telemedicina”.

Senza dimenticare il Memorandum of Understanding firmato da Municipia (società del Gruppo Engineering) e Yunex (società del Gruppo Mundys) con l’obiettivo di supportare la digitalizzazione dei processi di mobility & traffic management delle città italiane utile all’abbattimento di CO2 e all’efficientamento dei flussi di traffico cittadini.

LA FIRMA DEL CONTRATTO INTEGRATIVO

Lo scorso dicembre Engineering ha siglato con le organizzazioni sindacali l’accordo del contratto integrativo aziendale per gli anni 2024-2026. Per la prima volta, l’intesa riguarda tutte le società del Gruppo guidato da Maximo Ibarra, ad eccezione delle neo-acquisite Be – Shaping The Future e Atlantic Technologies. Tra le novità introdotte, misure a favore della famiglia, della genitorialità e per il work-life balance.

LE ATTIVITÀ IN AMBITO ESG

Infine, in ambito Esg, Engineering ha confermato la sua partnership con la Fondazione per la Sostenibilità Digitale; ha pubblicato il Bilancio di Sostenibilità asseverato per il secondo anno consecutivo da un ente esterno; ha definito la pianificazione di obiettivi di sostenibilità ambientale, sociale e di governance per tutto il Gruppo; ha ottenuto la certificazione UNI/PdR 125:2022 in ambito Diversity & Inclusion a livello di capogruppo.

LE PAROLE DEL CEO IBARRA

“Il 2024 sarà un ulteriore anno di sfide ma anche di grandi opportunità grazie alla trasformazione digitale in atto e alla crescente domanda di prodotti e servizi basati sull’Intelligenza Artificiale integrata con altre tecnologie all’avanguardia. Engineering, con il supporto degli azionisti Bain Capital e NB Renaissance, consoliderà il proprio sviluppo in Italia e negli altri mercati in cui opera, contando non solo su un miglioramento del contesto economico e sociale, ma soprattutto sulla sua capacità di generare nuovo valore per i clienti, così da supportarli nella crescita del loro business, Le prospettive che vediamo sono altamente positive per i prossimi anni grazie agli investimenti effettuati, al portfolio di prodotti e servizi di cui disponiamo, alle competenze in termini di R&D a supporto del business e a una profonda conoscenza di tutti i mercati, sia nella Pubblica Amministrazione sia nel settore privato” ha concluso Ibarra.

Back To Top