skip to Main Content

Sky, tutti i dossier sul tavolo del nuovo capo azienda Andrea Duilio

Sky Italia

Curriculum e problemi per Andrea Duilio, nuovo amministratore delegato di Sky Italia al posto di Massimo Ibarra.

Sky Italia ha scelto il nuovo capo azienda dopo Massimo Ibarra: sarà Andrea Duilio.

Duilio lascia Vodafone e approda in Sky per un’avventura dagli esiti indefiniti, considerato lo stato in cui versa il gruppo.

Beninteso, il gruppo in Italia è ancora in vetta in termini di Sic, come emerge dalla relazione annuale Agcom presentata oggi.

I primi dieci gruppi operanti nelle aree economiche che compongono il Sic (Comcast Corporation/Sky Italian Holdings; Rai Radiotelevisione Italiana; Fininvest -Mediaset, Mondadori, Mediamond; Alphabet/Google; Cairo Communication; Facebook; GEDI Gruppo Editoriale; Netflix; Amazon e Discovery) rappresentano congiuntamente, con 11,3 miliardi di euro, il 62% del Sic.

Comcast/Sky mantiene la prima posizione, con un’incidenza dei propri ricavi sul Sic superiore al 15%, mentre Rai, con un peso compreso tra il 10% e il 15%, sale al secondo posto, superando Fininvest (anch’essa con una quota complessiva compresa tra il 10% e il 15%).

Tra gli altri soggetti, continua a crescere il peso delle piattaforme online, con Alphabet/Google, Facebook, Netflix e Amazon che si collocano rispettivamente al quarto, sesto, ottavo e nono posto della nuova top ten.

Non solo la concorrenza dei colossi che ambiscono anche al settore tv è fra le insidie e i problemi di Sky in Italia.

Anzitutto, c’è un massiccio piano di tagli del personale da completare: 2.500/3.000 addetti su 11mila. Le uscite incideranno sia sullo staff interno, pari a 5000 unità sia, sul personale esterno, che ammonta a circa 6000 addetti. I licenziamenti saranno spalmati nei prossimi, fino al 2024 e non contribuiranno certo a distendere i nervi e a rasserenare il clima tra i pesanti edifici di vetro con affaccio su Rogoredo, quartiere periferico di Milano, sottolinea Policy Maker.

C’è poi la questione dei diritti calcistici “scippati” da rivali sempre più agguerrite (sulle quali adesso vuole fare luce anche l’Antitrust) e una fibra che, nonostante la martellante campagna televisiva, non decolla come auspicato, rimarca sempre Policy Maker: “I tagli verranno attuati nell‘ambito del piano quadriennale di trasformazione 2021-24, che dovrebbe portare Sky a risparmi complessivi per 300 milioni di euro. Per raggiungere l’obiettivo, l’azienda prevede di centralizzare alcune funzioni a livello di gruppo e semplificare le operation attraverso un maggiore uso della tecnologia digitale. Prevista anche una razionalizzazione delle attività, con una maggiore concentrazione su quelle a maggior valore aggiunto, come le serie tv Sky Original, e sulle piattaforme Sky Q e Now”.

+++

CHI È ANDREA DUILIO, NEO AMMINISTRATORE DELEGATO DI SKY ITALIA

Andrea Duilio è stato Direttore Business Unit Consumer di Vodafone da dicembre 2020 e membro del Comitato Esecutivo da aprile 2018. È entrato in Vodafone Italia nel 1999 nel dipartimento Strategy, ricoprendo ruoli di crescente responsabilità nella Business Unit Consumer, fino ad assumere il ruolo di Marketing Director Consumer e Head of Customer Value Management Consumer. Da aprile 2018 ha ricoperto il ruolo di Digital Director guidando il percorso di trasformazione digitale di Vodafone Italia e da aprile 2020 il ruolo di Direttore Commercial Operations dove ha accelerato l’evoluzione delle operations siglando inoltre, per il mondo wholesale, una importante partnership con Postepay, il primo operatore virtuale in Italia. È laureato in Economia presso l’Università Bocconi di Milano, è sposato e ha tre figli.

+++

CHI E’ GIANLUCA PASQUALI CHE PRENDE IL POSTO DI DUILIO IN VODAFONE

Dal primo settembre 2021 Gianluca Pasquali assume il ruolo di direttore Business unit Consumer di Vodafone Italia, a diretto riporto dell’amministratore delegato Aldo Bisio. Lo annuncia la societa’ in una nota. Pasquali prende il posto di Andrea Duilio che ricoprirà l’incarico di amministratore delegato di Sky Italia. Pasquali e’ entrato in Vodafone Italia nel 2011 come Head of Strategy, ricoprendo diversi ruoli commerciali di crescente responsabilità nel marketing e nelle vendite. Ha guidato il lancio della fibra in Italia, il rilancio della business unit wholesale, nonché la definizione della strategia dei canali di vendita consumer. Nel 2018 ha assunto il ruolo di Direttore Commercial Operations ed e’ entrato nel Comitato esecutivo di Vodafone Italia. Nel ruolo ha guidato la strategia e la trasformazione digitale delle operations, rafforzato la differenziazione del servizio clienti e ha avviato un massiccio piano di reskilling per gli 8 call center di Vodafone sul territorio nazionale. Da aprile 2020 Pasquali e’ Group Retail & customer operations director.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore