skip to Main Content

Engineering, ecco subbugli e novità (cosa farà Ibarra?)

Sky Wifi

Che cosa si attendono i soci di Engineering dal prossimo amministratore delegato Maximo Ibarra che lascia Sky Italia

 

Engineering Ingegneria Informatica SpA, interamente controllata da Centurion BidCo S.p.A., si rinnova. L’azienda romana, che nei mesi scorsi ha ampliato il suo Cda, si prepara ad accogliere il nuovo ad Maximo Ibarra.

IBARRA AD DI ENGINEERING

Partiamo dalle novità. Engineering avrà un amministratore delegato, Maximo Ibarra, che lascerà Sky Italia.

“Sono entusiasta di entrare a fare parte di Engineering, il campione italiano della digital transformation e dello sviluppo di soluzioni software e piattaforme proprietarie per il mercato entreprise. Metterò a disposizione le mie competenze non solo in qualità di Ceo, ma anche com imprenditore in partnership con i fondi di investimento coinvolti, per costruire nuove sinergie e rafforzare i livelli di collaborazione”, ha commentato Ibarra, subito dopo l’annuncio fatto da Sky.

Il manager sarà anche partner dei fondi azionisti di Engineering, Bain Capital e Neuberger Berman, avviando così un percorso imprenditoriale.

PANDOZY RESTA PRESIDENTE

Paolo Pandozy, storica guida operativa della società società romana di software e servizi It, scrive Il Sole 24 Ore Radiocor Plus  è “destinato al ruolo di presidente”.

I NUOVI MEMBRI DEL CDA

Ibarra potrà contare su un consiglio di amministrazione di 13 membri, ampliato grazie all’ingresso di Aurelio Regina, imprenditore, partner di Egon Zehnder e alla guida del gruppo tecnico Energia di Confindustria. Regina avrà il compiti di rafforzare i rapporti istituzionali del gruppo. Stesso compito anche per Vito Cozzoli, presidente di Sport&Salute Spa, entrato in cda lo scorso anno.

L’ASSETTO SOCIETARIO

Engineering Ingegneria Informatica è interamente controllata dal veicolo Centurion Bidco Spa, partecipato dagli operatori di private equity Bain Capital e NB Renaissance Partners.

A finanziare l’acquisto del 100% di Engineering, avvenuto a febbraio 2020, sono state tutte le maggiori banche italiane, incluse Banca Imi/Intesa Sanpaolo, Unicredit, e le maggiori banche europee, quali Bnpp, Credit Suisse e Deutsche Bank.

IL DIVIDENDO

E proprio Bain Capital e NB Renaissance Partners bramano ora un dividendo succulento, con sui Centurion pagherà a sua volta le cedole semestrali ai sottoscrittori del bond high yield emesso in autunno per complessivi 605 milioni.

Nelle scorse settimane l’assemblea degli azionisti ha deliberato di distribuire riserve per 17 milioni di euro ai propri soci.

I NUMERI DEL 2019

La distribuzione del ricco dividendo è resa possibile da un 2020 che sembra essere chiuso in rialzo e i cui numeri saranno presentati il 29 aprile.

Buoni numeri anche per il 2019: i ricavi netti sono pari a 902,9 milioni di euro registrano un incremento del 4,1% rispetto all’anno precedente. L’Ebitda adjusted si è attestato a 100,3 milioni di euro a più 2,9%, mentre l’utile netto si attesta a 14 milioni, dai 35 milioni dell’anno precedente.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Back To Top

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore