Economia

Pensioni, ecco come cambieranno con il governo Di Maio-Salvini

di

pensioni poste

Tutti i dettagli sul capitolo pensioni previsto dall’ultima bozza pubblica del contratto di programma fra Movimento 5 Stelle e Lega

Primo: “Abolizione degli squilibri del sistema previdenziale introdotti dalla riforma delle pensioni cd. Fornero”.

Secondo: dare “la possibilità di uscire dal lavoro quando la somma dell’età e degli anni di contributi del lavoratore è almeno pari a 100”.

Terzo: prorogare “la misura sperimentale “opzione donna” che permette alle lavoratrici con 57-58 anni e 35 di contributi di andare in quiescenza subito”.

Sono i tre pilastri in tema di pensioni che si rintracciano nell’ultima bozza pubblica del contratto di programma fra Movimento 5 Stelle e Lega in vista della formazione del governo giallo-verde fra Luigi Di Maio e Matteo Salvini.

(ECCO IN PILLOLE LA BOZZA DI CONTRATTO DI PROGRAMMA DEL GOVERNO IN FIERI M5S-LEGA)

LA BOZZA

Il contratto di programma si traduce in un documento di oltre 40 pagine, in cui s’è trovato un punto di equilibrio sui temi cari alle due forze politiche, dalla legittima difesa alle pensioni d’oro, dall’abolizione della Fornero al reddito di cittadinanza. Nel testo non c’e’ traccia dell’uscita dell’euro e si pone l’accento sulla tutela dei risparmiatori.

ADDIO SQUILIBRI

Occorre provvedere all’abolizione degli squilibri del sistema previdenziale introdotti dalla riforma delle pensioni cd. Fornero, stanziando 5 miliardi per agevolare l’uscita dal mercato del lavoro delle categorie ad oggi escluse.

LA POSSIBILITA’

Daremo fin da subito la possibilità di uscire dal lavoro quando la somma dell’età e degli anni di contributi del lavoratore è almeno pari a 100, con l’obiettivo di consentire il raggiungimento dell’età pensionabile con 41 anni di anzianità contributiva, tenuto altresì conto dei lavoratori impegnati in mansioni usuranti. Inoltre è necessario riordinare il sistema del welfare prevedendo la separazione tra previdenza e assistenza.

LA PROROGA

Prorogheremo la misura sperimentale “opzione donna” che permette alle lavoratrici con 57-58 anni e 35 di contributi di andare in quiescenza subito, optando in toto per il regime contributivo. Prorogheremo tale misura sperimentale, utilizzando le risorse disponibili.

(L’ANALISI DI GIULIANO CAZZOLA PER START MAGAZINE SULLE BOZZE PROGRAMMATICHE RELATIVE ALLE PENSIONI SI PUO’ LEGGERE QUI)

ECCO LA BOZZA COMPLETA DEL PROGRAMMA

(ECCO IN PILLOLE LA BOZZA DI CONTRATTO DI PROGRAMMA DEL GOVERNO IN FIERI M5S-LEGA)

(CHE COSA C’E’ SCRITTO NELLA BOZZA SU MPS, ALITALIA, FERROVIE, LEONARDO-FINMECCANICA)

(FLAT TAX, SIGARETTE, IVA, BENZINA. COME SARA’ IL FISCO DEL GOVERNO M5S-LEGA)

(FLAT TAX, ECCO I PRO E I CONTRO DELLA STEP TAX STUDIATA DA DI MAIO E SALVINI)

(CHE COSA SI PUO’ FARE E NON FARE SU DEBITO PUBBLICO. L’ANALISI DI SALERNO ALETTA)

(ECCO QUALE SARA’ LA VERA SVOLTA DEL GOVERNO M5S-LEGA IN POLITICA ECONOMICA)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati