Economia

La lezione di sistema negata sulla Popolare Bari. Il commento di Salerno Aletta

di

popolare di Bari

Il caso Popolare di Bari analizzato dall’editorialista Guido Salerno Aletta

Con la Popolare di Bari, oggi in stato pre-fallimentare visto che è stata commissariata dalla Vigilanza della Banca d’Italia, si è ripetuto lo stesso incredibile processo cui abbiamo assistito anni fa con la Popolare di Vicenza.

La Popolare di Bari, in condizioni già assai precarie, doveva essere l’àncora di salvezza nei confronti di Tercas, la Cassa di Risparmio di Teramo, già in pessime acque visto che era stato previsto un intervento di ricapitalizzazione per un miliardo da parte del Fondo interbancario per la tutela dei depositi (FITD), così come qualche anno fa si era assistito ad un tentativo di salvataggio da parte della Popolare di Vicenza nei confronti di Banca Etruria.

C’è dunque qualcosa che non sta funzionando:

  • la Vigilanza ammonisce spesso, talora sanziona, ma i suoi poteri demolitivi sono terribili da usare;
  • le ricapitalizzazioni delle banche sono state spesso effettuate alla garibaldina, senza molti scrupoli, visto che molti sottoscrittori si lamentano di non essere stati edotti del rischio di perdere il loro investimento;
  • il rimedio del “Bail-in” non è spesso praticabile perché il capitale delle banche in difficoltà è assolutamente insufficiente a coprire le perdite accumulatesi;
  • la stessa garanzia dei depositi fino a 100 mila euro è assai problematica, visto che i costi da accollare al FITD sono ingentissimi, tanto che le sue disponibilità non sono sufficienti e sarebbe costretto a ricorrere a prestiti;
  • alla fine, l’unica vera ancora di salvezza rimane lo Stato. In pratica, stanno emergendo le lacune dei tanti meccanismi di rafforzamento della stabilità delle banche che sono stati introdotti in questi anni per evitare il “Bail-out”, per evitare che alla fine sia lo Stato a dover intervenire accollando alla intera collettività il costo dei fallimenti bancari.

(Estratto di un articolo pubblicato su Teleborsa; qui la versione integrale)

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati