skip to Main Content

Iliad Italia

Come va Iliad in Italia

Tutti i numeri del primo trimestre 2024 di Iliad Italia, controllata del gruppo francese delle tlc.

Continua lo sprint di Iliad in Italia.

Nel primo trimestre l’operatore tlc guidato da Thomas Reynaud ha realizzato ricavi consolidati in aumento dell’11,2% a 2,43 miliardi di euro. In particolare, in Francia ha registrato la crescita trimestrale dei ricavi più forte da quasi 10 anni (con ricavi in aumento del 10%), ma i ricavi sono aumentati sia per la Polonia del 13,8% sia per l’Italia al 12,8%.

In particolare, nel nostro paese, al 31 marzo 2024 la compagnia telefonica controllata del gruppo francese delle tlc ha superato la soglia di 11 milioni di clienti nel mobile a sei anni dal suo ingresso nel mercato italiano caratterizzato da tariffe molto vantaggiose e convenienti.

“Il primo trimestre del 2024 ha segnato un ottimo inizio d’anno per il gruppo Iliad. Abbiamo ottenuto risultati non solo in termini di performance di vendita, continuando a conquistare quote di mercato, ma anche in termini di performance operativa, controllando attentamente i nostri costi” ha dichiarato Thomas Reynaud, ceo di Iliad, commentando la performance del gruppo.

Dunque Iliad mantiene gli obiettivi di raggiungere i 10 miliardi di euro di ricavi e diventare il quinto operatore di telefonia mobile in Europa nel 2024.

Tutti i dettagli del primo trimestre di Iliad in Italia.

I NUMERI DI ILIAD IN ITALIA

Nel primo trimestre dell’anno Iliad Italia ha registrato un fatturato pari a 272 milioni di euro, in crescita del 12,8% mentre l’Ebitdaal (after leasing) cresce del 11,7%, passando dai 64 milioni del primo trimestre 2023 ai 71 milioni registrati al 31 marzo 2024.

SUPERATI GLI 11 MILIONI DI UTENTI

Tirando le somme, nel primo trimestre ha raggiunto un totale di 11 milioni, contando 276 mila nuovi utenti rispetto al trimestre precedente, mentre il saldo di utenti netti fisso è stato di 245 mila, con 38 mila di nuovi utenti rispetto al quarto trimestre del 2023.

Nel nostro paese la controllata della multinazionale francese conferma così il miglior trimestre per saldo di utenti netti nel fisso dopo quello del lancio dell’offerta. L’operatore infatti ha appena festeggiato il suo sesto compleanno lanciando nel mercato nuove offerte.

SPRINTA NELLA FIBRA

In particolare, nel segmento fiber-to-the-home (Ftth, ovvero fibra fino alla casa, ndr), con 38 mila nuovi utenti rispetto al 31 dicembre 2023, Iliad, spiega la nota, si distingue come primo operatore per sottoscrizioni in Ftth del trimestre fra i cinque principali player di mercato. Attualmente, la fibra di Iliad copre oltre 14 milioni di unità abitative.

LE PAROLE DEL CEO BENEDETTO LEVI

“Abbiamo iniziato il 2024 con una grande crescita e molte novità, continuando a mantenere le nostre promesse e a rimanere fedeli ai nostri valori,” ha dichiarato Benedetto Levi, amministratore delegato di Iliad Italia. “Siamo orgogliosi dei risultati raggiunti e dei servizi che continuiamo a garantire ai nostri utenti, ripagando ogni giorno la fiducia che hanno riposto in noi. Sei anni fa siamo entrati nel mercato con l’ambizione di rivoluzionarlo, e da allora non ci siamo mai fermati.”

A chi gli chiedeva se la politica commerciale messa in atto da Iliad non possa alimentare la cosiddetta guerra dei prezzi, Levi ha replicato che “abbiamo una strategia lineare e trasparenti. Ciò che fa male al mercato sono le offerte riservate con costi nascosti. Inoltre credo sia anche un tema di fiduciosa con il cliente che viene costruita negli anni”.

DOPO L’OPERAZIONE SFUMATA CON VODAFONE, ILIAD TIRA DRITTO, MA..

Dopodiché, resta l’attenzione sulle prossime mosse di Iliad nel comparto delle tlc (italiano e non).

A dicembre dello scorso anno Iliad aveva avanzato un’offerta per Vodafone Italia, poi rifiutata dal gruppo Vodafone che ha preferito quella di Swisscom (bensì inferiore rispetto a quella di Iliad).

“Se ci saranno occasioni le guarderemo ma ad oggi la strategia industriale è di continuare sulla nostra strada” ha affermato l’ad di Iliad Italia, Benedetto Levi, a margine di una conferenza stampa per i sei anni della società, rispondendo a chi gli chiedeva se ci fossero allo studio operazioni di M&A. “Come abbiamo detto sin dall’inizio del nostro arrivo sul mercato, abbiamo dimostrato di essere un investitore di lungo termine e serio; vogliamo continuare su questa strada. Se ci saranno occasioni le guarderemo ma a oggi la nostra strategia industriale è di continuare sulla nostra strada” ha concluso.

E SULLO SCORPORO DELLA RETE DI TIM, REYNAUD È CONVINTO CHE…

Infine, sempre in merito alle manovre nel comparto tlc, a chi gli chiedeva se a suo parere lo spin off della rete di Tim potrà permettere a tutti gli operatori del settore delle tlc di competere allo stesso livello Thomas Reynaud, ceo di Iliad, ha replicato: “Sì. È un buon momento per competere ad armi pari sul mercato”.

Back To Top