Advertisement skip to Main Content

Ferretti

Tutte le cineserie di Ferretti per la quotazione alla Borsa di Milano

Il cda di Ferretti, azienda di cantieristica navale controllata dal gruppo cinese Weichai, ha approvato il percorso di quotazione alla Borsa di Milano: sarebbe un dual listing, dato che la società è già presente alla Borsa di Hong Kong. Tutti i dettagli

 

Il consiglio di amministrazione del Gruppo Ferretti, società di cantieristica navale con sede in Italia ma parte del gruppo statale cinese Weichai, ha approvato martedì della settimana scorsa il processo di quotazione alla Borsa di Milano, sul mercato Euronext.

DOPPIA QUOTAZIONE, A HONG KONG E A MILANO

L’operazione dovrà però ricevere l’approvazione degli azionisti della società – a partire da Weichai, quello di riferimento -, delle autorità di regolazione e delle borse italiana e hongkonghese: dall’anno scorso, infatti, Gruppo Ferretti è quotata alla Borsa di Hong Kong, in Cina.

Se il processo andrà a buon fine, la società risulterà quotata sia alla Hong Kong Stock Exchange che sull’Euronext Milano: si parla in gergo di dual listing.

COSA CAMBIA

Una volta conclusa l’eventuale offerta pubblica iniziale a Milano, il Gruppo Ferretti porterà il proprio flottante dal 28 per cento al 50 per cento circa. Weichai, che nel 2012 acquistò l’86,8 per cento delle azioni per una spesa di 178 milioni di euro, ne cederà una parte. La restante parte del capitale è posseduta da Piero Ferrari, il vicepresidente.

TUTTE LE MOSSE DI FERRETTI IN ITALIA

Il Gruppo Ferretti è specializzato nella costruzione di yacht. A fine febbraio le autorità italiane hanno approvato il suo progetto per la realizzazione di uno stabilimento dedicato alla costruzione di queste imbarcazioni nel porto di Taranto, in Puglia, più precisamente all’ex-Yard Belleli. L’investimento vale in tutto 204 milioni di euro: è stato sostenuto con 137 milioni di fondi pubblici e dovrebbe portare alla creazione di duecento nuovi posti di lavoro.

Il 20 marzo, poi, Ferretti ha rilevato da Ferretti Marino il cantiere San Vitale di Marina di Ravenna, con l’intenzione di destinarlo alla produzione di yacht.

I CONTI NEL 2022

Nel 2022 il Gruppo Ferretti ha riportato un utile netto di 60,5 milioni di euro, contro i 37,4 milioni del 2021. L’anno scorso i ricavi hanno superato il miliardo.

Back To Top