Economia

Cernobbio, il punto di vista degli imprenditori presenti al Forum Ambrosetti

di

Cresce l’ottimismo tra i partecipanti al Forum annuale organizzato da TEHA, che ritengono il 2018 migliore dell’anno precedente. Fiducia e curiosità sul nuovo Governo, con Salvini e Conte star delle due prime giornate. Innovazione, crescita economica e finanza al centro delle priorità dei manager

Tra gli imprenditori presenti a Cernobbio si respira aria di fiducia, con un 2018 che si prospetta migliore dell’anno precedente rispetto all’occupazione, agli investimenti e al fatturato. È quanto emerge da un sondaggio anonimo e dedicato ai soli presenti al seminario di The European House Ambrosetti, partito ieri nella magnifica cornice di Villa d’Este.

I DATI DEL SONDAGGIO DEDICATO AGLI IMPRENDITORI

Il televoto ha evidenziato una serie di dati positivi, che lasciano ben sperare per l’andamento delle imprese italiane: il 23,5% dei manager interpellati ritiene che nel 2018 la propria impresa stia andando “molto meglio” rispetto ai concorrenti, una quota che era del 17,7% nell’anno scorso. Il 50,7% pensa che vada meglio, contro il 48,9 per cento. Nessuno pensa che vada molto peggio e solo il 3,7% ritiene che andrà peggio, contro il 4,3% dell’anno scorso.

CURIOSITÀ E ASPETTATIVE SUL GOVERNO

Approccio positivo dei maggiori imprenditori del Paese che trova un riscontro concreto quando arrivano due pezzi da novanta del Governo entrato in carica pochi mesi fa: il premier Giuseppe Conte e Matteo Salvini. La giornata inaugurale ha riservato un vero e proprio bagno di folla per il Ministro degli Interni, che appena arrivato, a causa della calca, è stato costretto a rintanarsi in una sala del Forum, per poi rilasciare alcune dichiarazioni sulle recenti indagini che lo hanno riguardato. Il sabato, invece, è stata la volta del Presidente del Consiglio, che di fronte alla platea gremita ha dichiarato: “Noi ce la stiamo mettendo tutta e cercheremo di farvi fare bella figura, poi tocca a voi imprenditori”. E sono proprio gli imprenditori a dimostrare grandi aspettative rispetto all’esecutivo in carica, che nelle prossime settimane varerà la sua prima Legge di Stabilità, probabilmente il maggior banco di prova per il Governo da quando si è insediato.

INNOVAZIONE AL CENTRO DEL DIBATTITO

Nel corso del Forum, i presenti sono stati letteralmente incantati da un relatore molto particolare, HI5, un robot dalle sembianze umane. Quando ha preso la parola nel dibattito ‘Oggi il mondo di domani’, tutti sono rimasti senza parole per la capacità di argomentare, ma soprattutto per le sembianze umane che lo rendono il gemello del suo inventore, lo scienziato giapponese Hiroshi Ishiguro. Walter Ruffinoni, amministratore delegato di NTT DATA Italia, branch italiana dell’omonimo colosso giapponese dell’IT che informatizzerà le prossime Olimpiadi di Tokyo 2020, ha così commentato: “Non deve sorprendere che l’innovazione tecnologica permetta oggi la creazione di macchine che a prima vista possono addirittura essere confuse con gli umani. I cambiamenti ai quali assistiamo possono rappresentare un elemento di crescita fondamentale per il futuro del Paese, che vanta di un patrimonio intellettuale e ingegneristico che non teme confronti con nessun altro mercato. È però imprescindibile tenere presente che con l’avanzare delle nuove tecnologie nascano nuove questioni relative ai temi etici, alla privacy e alla sicurezza, in particolare rispetto alle minacce hacker”.

MASSIMA ATTENZIONE SULLA CRESCITA ECONOMICA

Tra i tavoli di Cernobbio l’attenzione alle prossime settimane economico-finanziarie è massima. Walter Anedda, presidente della Cassa Nazionale dei Dottori Commercialisti (CNPADC), uno dei fondi previdenziali più importanti d’Italia che gestisce un patrimonio di oltre 8 miliardi di euro, è chiaro: “Si respira un’aria di fiducia in questi giorni a Cernobbio, ma non dobbiamo dimenticare che l’Italia necessita di una serie di riforme economiche che permettano al nostro mercato di essere competitivo a livello internazionale. Servono regole certe che permettano agli investitori istituzionali di continuare a ritenere il nostro Paese come una delle maggiori economie occidentali. Gli enti, e i relativi fondi previdenziali, giocano un ruolo fondamentale in questa partita: vanno valorizzati e supportati nella trasmissione di messaggi positivi ai mercati internazionali”. Gli fa eco Andrea Peruzy, Presidente e Amministratore delegato di Acquirente Unico, società del GSE che si occupa di garantire la fornitura di energia elettrica ai clienti serviti nel mercato tutelato: “Questa edizione del Forum ha ribadito l’importanza di affrontare, con determinazione e misure adeguate, la crescita del Paese e la definizione di un modello europeo per affrontare le sfide poste dalla incessante evoluzione dei mercati, dell’innovazione tecnologica e delle trasformazioni sociali a livello globale”.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati