.Economia, Economia

Speciale Elezioni Usa/ Donald Trump Presidente Usa. Possibili scenari

di

Trump Presidente

L’elezione di Trump Presidente degli Stati Uniti scuote i mercati e tutto il mondo politico. Trump manterrà le promesse fatte durante la campagna o farà scelte più moderate e ragionate?

Donald Trump è il 45esimo presidente degli Stati Uniti d’America. Il candidato repubblicano, che ha catalizzato i malcontenti della Silicon Valley e ha attirato a sé i favori di personaggi come Peter Thiel, fondatore di Paypal, e dell’attore Clint Eastwood, ha battuto la rivale democratica Hillary Clinton, aggiudicandosi la vittoria anche in Stati americani poco probabili.

“Prometto che sarò il presidente di tutti gli americani” ha detto Donald Trump dopo la vittoria. “I dimenticati di questo Paese, da oggi non lo saranno più”.

Il nuovo inquilino della casa Bianca è un personaggio che rompe con il passato. Le sue idee, almeno quelle espresse in campagna elettorale, sembrano così diverse da quelle di chi lo ha preceduto: stop alla globalizzazione e sì al protezionismo commerciale, stop agli incentivi per le rinnovabili e sì a investimenti per carbone, petrolio e gas, stop all’immigrazione e alle iniziative per fermare il cambiamento climatico, che è una bufala.

“È una notte meravigliosa. È una notte fantastica per l’America. È una notte grandiosa per tutta la gente del mondo”, ha detto Curtis Ellis, alto consigliere di Trump.

Trump Presidente: Borse giù

I mercati, invece, sembrano essere meno entusiasti all’idea di Trump Presidente. I listini europei sono in calo come i future di Wall Street, le Borse asiatiche sono crollate e risalgono invece i beni di rifugio, come lo yen e l’oro. L’indice Nikkei della Borsa di Tokyo  ha chiuso in calo del 5,36%. Guardando all’Ue,  Milano registra un -1,8%, Parigi cede l’1%, Londra lo 0,1% e Francoforte lo 0,7%.

Trump Presidente: quale futuro economico per gli Usa?

Ma malumori di Wall Street a parte, cosa bisogna attendersi per il futuro dell’America? Partiamo da un cosa quasi certa: “l’America non può fermarsi e non può fermare l’innovazione. Non credo che ci siano conseguenze immediate in campo economico e dell’innovazione. Certamente alcuni settori saranno più favoriti, ma non tutto si può fermare. Ci sarà un momento di attesa per comprendere quali mosse vorrà fare Donald Trump, la situazione è molto complicata”, ha detto il Presidente di Green Energy Storage , Salvatore Pinto.

Trump Presidente“Difficile dire ora quanto accadrà, difficile dire se quanto promesso in campagna elettorale sarà mantenuto o se le sue posizioni verranno moderate” ha affermato il Presidente di I-com, Stefano Da Empoli. “Gli elementi per cui preoccuparsi ci sono e sono evidenti. Credo che Trump abbia vinto in America per le sue idee contro la globalizzazione, con le imprese americane che devono tornare ad investire negli Usa, e a favore di un nuovo rapporto con la Cina e con i Paesi Emergenti dal punto di vista economico. Queste idee sicuramente rappresenteranno un ostacolo ai prossimi trattati commerciali”

Che sia ancora presto prevedere cosa possa fare Donald Trump, ora che è alla presidenza della Casa Bianca, ne è consapevole il Professore Giuseppe Pennisi, già dirigente generale ai ministeri del Bilancio e del Lavoro e docente di economia al Bologna Center della Johns Hopkins University e della Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione. “Il futuro delle scelte di Donal Trump dipende dalle 8.000 nomine che farà. Bisogna attendere, vedere chi saranno i futuri collaboratori e se Trump sceglierà di portare nella squadra dei vincitori anche alcuni vinti”, ha detto Pennisi.

Nuovi scenari anche per l’Europa

La vittoria di Donald Trump sorprende anche l’Europa. Le scelte del nuovo Presidente metteranno l’Europa “dinanzi ad un bivio. Il Vecchio Continente dovrà scegliere se essere Europa Unita e puntare su settori e su innovazione che possano contribuire ad una vera e forte crescita o affrontare una crisi ancora più grande. Credo che l’elezione di Trump possa dare una accelerazione in un senso e nell’altro. L’Europa dovrebbe puntare su innovazione, su rinnovabili e indipendenza da petrolio e fossile”, ha detto Salvatore Pinto, Presidente di Green Energy Storage.

“Più che economico, il pericolo potrebbe essere politico. L’America potrebbe non firmare il Trattato TransPacifico. Sempre in funzione anti-cinese, Trump potrebbe portare l’Europa ad avere un nuovo rapporto politico con la Russia e a chiudere con la politica di austerità che fino ad oggi l’ha caratterizzata”, ha commentato Giulio Sapelli, storico ed economista italiano. “Trump vede Putin anche come elemento di stabilizzazione in Medio Oriente. Una politica intelligente: paradossalmente, il neo-isolazionismo alla Trump ha bisogno di più Russia in Medio Oriente.”

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati