.Economia, Economia

Perchè Apple vende sempre meno iPhone

di

Apple iphone

I conti di Apple battono le attese degli analisti, ma calano le vendite iPhone. Proviamo a capire perchè

 

Risultati brillanti per Apple: l’azienda chiude il primo trimestre 2017 (il secondo fiscale per la società) con risultati che battono le attese degli analisti. Deludono, però, le vendite degli iPhone, in calo dell’1% a 50,8 milioni di unità. Ma perchè Cupertino vende sempre meno telefoni intelligenti? I motivi sono diversi, ma andiamo per gradi.

I conti di Apple

Trimestre da record per Apple: l’utile netto nel secondo trimestre è salito del 4,9% a 11,03 miliardi di dollari, o 2,10 dollari per azione, sopra le attese degli analisti. I ricavi sono saliti del 4,6% a 52,9 miliardi di dollari, sotto le aspettative del mercato che puntava a 53,1 miliardi di dollari.

Se i numeri generali sono positivi, deludono invece le vendite degli iPhone, in calo dell’1% a 50,8 milioni di unità. Bene, invece, le vendite di Mac salite a 4,2 milioni di unità, spinte dal nuovo MacBook, che ha consentito di far registrare un aumento dei ricavi del 14% a 5,84 miliardi di unità.

Apple - Tim Cook”Siamo orgogliosi di presentare conti solidi per il trimestre che si è chiuso in marzo, con la crescita dei ricavi che aumenta e una robusta domanda dell’iPhone 7 Plus” afferma l’amministratore delegato di Apple, Tim Cook.

”Abbiamo distribuito 10 miliardi di dollari agli investitori nel trimestre che si è chiuso in marzo. E data la forza della nostra attività e la nostra fiducia nel futuro, siamo lieti di annunciare un aumento di 50 miliardi di dollari del piano di distribuzione di capitale agli azionisti” ha invece affermato il chief financial officer, Luca Maestri.

Vendite iPhone in calo: colpa dei rumors

A giustificare il calo delle vendinte degli iPhone è stato lo stesso Tim Cook, che a margine della presentazione dei dati fiscali del gruppo, ha ipotizzato che la diminuzione è dovuta ai rumors. Secondo quanto riferito dal Ceo di Cupertino, infatti, Apple avrebbe percepito uno stop alle vendite in concomitanza delle indiscrezioni sulle caratteristiche dei prossimi Melafonini.

La diminuzione delle vendite “l’ho notata ma non ho avuto tempo di analizzarla, in generale, quella che crediamo sia una pausa nell’acquisto di iPhone potrebbe essere dovuta a più precoci e più frequenti indiscrezioni sui futuri modelli”, ha detto Tim Cook.
Questo, in effetti, potrebbe essere uno dei motivi. L’iPhone 8 è uno dei modelli più attesi degli ultimi tempi, dal momento che sembrerebbe avere uno schermo OLED da 5.8 pollici e un form factor completamente rinnovato. I rumors sulle caratteristiche potrebbero avere spinto gli acquirenti ad attendere il modello precedente. Ma questo non è certo l’unico motivo del calo delle vendite.

Concorrenti sempre più agguerriti

Huawei P9Oltre ai rumors sui dispositivi di proprietà, Apple deve fare i conto anche con quelli sui propri concorrenti, con il lancio del Samsung S8, che ha fatto registrare anche in Italia un boom di preordini e con l’avanzata della cinese Huawei.

Secondo i dati diffusi da Samsung, infatti, nella fase iniziale di prevendita dei nuovi modelli S8, solo per l’Italia sono stati registrati volumi superiori del 60% rispetto alle prenotazioni raccolte al lancio di S7 e S7 Edge e adesioni quasi quattro volte superiori alle campagne precedenti nei primi 3 giorni dall’annuncio. Un record che potrebbe far dimenticare a consumatori ed azienda la brutta esperienza del Samsung Galaxy Note 7.

E, come dicevamo, c‘è Huawei, la cui avanzata è inarrestabile. L’azienda ha registrato per il 2016 un incremento del 32% del fatturato globale, pari a 521,6 miliardi di yuan (70 miliardi di euro), ed un numero di smartphone spediti che si attesta in 139 milioni di unità, con una crescita del 29% rispetto al 2015.

Ma ci sono anche i rumors su Huawei p10 e c’è Xiaomi che guadga sempre più quote di mercato e Oppo. Ci sarà presto anche i ritorno di Nokia e di Blackberry. Gli ostacoli alla crescita delle vendite iphone non sono proprio pochi.

Mercato sempre più saturo, ma che continua a crescere

Apple, poi, dovrà fare i conti anche con un mercato abbastanza saturo, anche se continua lentamente a crescere. Secondo l’ultimo report di Strategy Analytics, le vendite mondiali di smartphone hanno toccato la cifra di 1,5 miliardi di unità vendute nel 2016, una crescita del 3% rispetto all’anno precedente.

C’è da dire, comunque, che Apple copre ben il 18% percentuali di market share nel quarto trimestre 2016, facendo prender fiato a Cupertino, che negli ultimi 12 mesi ha vistocrollare le vendite dei melafonini. A sorpresa avanza anche  OPPO: il brand cinese ha registrato una crescita annuale che sfiora il +100%, e che gli consegna in mano il 7% del market share globale dell’ultimo trimestre dell’anno. Con quote rubate soprattutto ad Huawei ed Apple.

iPhone: Apple scommette sull’India

guerra apple-samsungApple scommette sull’India, spostando nel Paese asiatico parte della produzione. La Mela Morsicata ha un piano ben preciso: conquistare il mercato dell’India: quello del Paese dovrebbe essere il mercato degli smartphone più attivo nei prossimi anni, con una crescita rapida, mentre si attenuano le vendite in Usa e Cina.

Trovare nuovi mercati e nuove vie di business è una necessità per la casa di Cupertino, che fa i conti con un mercato saturo e con l’inevitabile diminuzione delle vendite.

Nonostante il suo successo globale, Apple ha un ruolo secondario in India: i suoi telefoni sono troppo costosi per i consumatori locali. Apple detiene circa il 2 per cento del mercato indiano, una percentuale troppo piccola in un Paese dove sono attese circa 500 milioni di vendite smartphone per essere venduti nei prossimi anni. Samsung Electronics Co. e il player locale Micromax Informatics Ltd. sono i leader del mercato.

Apple: alla ricerca di un nuovo gadget rivoluzionario

Apple punta sui dispositivi indossabili come prossimo oggett cult. Il gigante tecnologico, dopo aver fatto registrare nel corso del 2016, il primo calo di utili della sua storia, è alla ricerca di un device che possa emulare lo stesso successo del melafonino.

Ad anticipare i piani della casa di Cupertino è Bloomberg, che scrive che Apple starebbe testando degli occhiali che collegati via wireless a un dispositivo iOS, mostrerebbero immagini e altre informazioni in realtà aumentata. Il progetto è ancora in fase esplorativa: Apple non avrebbe confermato le indiscrezioni, ma fonti vicine all’affare, che preferiscono restare anonime, hanno sostenuto che la casa di Cupertino sta cercando nuove strade per aumentare gli utili.

Non solo. A confermare le indiscrezioni anche il fatto che Apple  abbia già avviato degli ordini di test con alcuni fornitori, per la produzione di “piccole quantità” di speciali display trasparenti, da utilizzare per gli smart glasses

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere la nostra newsletter

Iscrizione avvenuta con successo, ti dovrebbe arrivare una email con la quale devi confermare la tua iscrizione. Grazie, il tuo Team Start Magazine

Errore

Articoli correlati